Ocean Film Festival: 20 spettacoli in 18 città italiane per i filmati a tema oceanico

Di GIANCARLO COSTA ,

A Corner of the Earth Acote
A Corner of the Earth Acote

L’Ocean Film Festival Italia, la rassegna cinematografica internazionale di medio e cortometraggi dedicati al mondo degli oceani e dei water sport che propone le migliori pellicole selezionate tra i film presentati all’omonima manifestazione australiana, è pronto a partire con la quarta edizione!

Subito dopo la doppia data di Milano (2 e 3 novembre) sarà la volta di Torino, unica altra location del 2020 ad ospitare ben due spettacoli del Festival. Le serate, in programma il 4 e 5 novembre, si svolgeranno al Cinema Massimo, entrambe con inizio proiezioni alle ore 20.00.

Come in ogni edizione dell’Ocean Film Festival Italia, non mancheranno gli ospiti in sala, veri e propri protagonisti internazionali del mondo del mare e dei Watersports. A Torino, in occasione di entrambe le proiezioni, sarà ospite dell’Ocean Film Festival il windsurfer professionista Federico Morisio. La sua passione per questa disciplina, nata quando aveva solo 4 anni, lo ha portato ad essere un windsurfer riconosciuto a livello internazionale, alla vittoria dell’IWT Pacasmayo Wave Classic 2017 con conseguente nomination ai "Most Improved Rider 2017", ad un incredibile 4° posto assoluto nell’International Windsurfing Tour del 2018 e al secondo posto alla tappa cilena dell’ IWT 2019.

L’Ocean Film Festival presenta una selezione di 8 pellicole a tema oceanico tra le più accattivanti del mondo. Il Festival, nato e progettato per ipnotizzare e affascinare, mette infatti in mostra una celebrazione cinematografica dei nostri mari e degli oceani composta da filmati ripresi sopra e sotto la superficie dell'acqua. Questa raccolta unica di corto e medio metraggi da tutto il mondo documenta la bellezza e la potenza dell'oceano e celebra i subacquei, i surfisti, i nuotatori e gli oceanografi che vivono per la nebbia salina del mare, che inseguono le creste delle onde e che si meravigliano dei misteri del grande blu.
Proprio con questa spinta nel cuore ITACA The Outdoor Community, la società licenziataria in esclusiva in Italia per l’Ocean Film Festival, ha deciso di mettere in campo un’importante macchina organizzativa per riuscire a portare la rassegna in tour in Italia nel rispetto delle vigenti normative sul distanziamento, in stretta collaborazione con gli esercenti delle sale cinematografiche.

“È uno sforzo che andava fatto – ha dichiarato Alessandra Raggio, Amministratore Delegato di Itaca, che ha aggiunto – siamo davvero contenti di esser riusciti a organizzare il Tour 2020 nonostante le tantissime difficoltà incontrate in questi mesi. Grazie all’Ocean Film Festival, il pubblico potrà viaggiare nelle profondità degli oceani alla scoperta di relitti e grotte (Mea and the Sea); trovarsi a tu per tu con il Re dell’Artico, ovvero l’orso polare (Bare Existence); immergersi nelle acque della Polinesia francese, nell’Oceano Pacifico meridionale (Deep Sea Polynesia); andare alla ricerca dell’onda perfetta nelle solitudini artiche insieme al surfer Fraser Dovell (A Corner of the Earth - ACOTE); partire per un viaggio in barca a vela dalle coste del Sud Africa fino alle isole Kerguelen insieme a Téo, Norman e Julien (Tipping Point); vivere la passione decennale che lega il fotografo australiano Scott Portelli alle megattere che abitano le acque delle isole di Tonga, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico meridionale (Swimming with Gentle Giants); dare una nuova vita a una pilotina abbandonata per viaggiare verso la British Columbia alla ricerca di onde da surfare (Camel Finds Water)”.

Il programma completo dei film che saranno proiettati nel corso di ogni serata è disponibile sul sito https://www.oceanfilmfestivalitalia.it/.

I biglietti sono in vendita online sul sito ufficiale dell’Ocean Film Festival Italia al prezzo di 15€ (più diritti di prevendita), presso i punti vendita Vivaticket (elencati sul sito http://www.vivaticket.it) oppure telefonando al call center 892234.

Per la quarta edizione l’Ocean Film Festival Italia è affiancato dagli sponsor Aqua Lung e SLAM.
La manifestazione ha il patrocinio dell’Ambasciata d’Australia in Italia e il supporto
del Centro Velico Caprera e di Università di Milano-Bicocca (Marine Sciences e MaRHE Center).
Sostengono inoltre l’Ocean film Festival Sea Shepherd, Project AWARE-PADI Italia e LifeGate PlasticLess®

Le pellicole in proiezione all’Ocean Film Festival Italia 2020

A Corner of the Earth - ACOTE
Australia 2019 / surf / 24 min / regia Spencer Frost / fotografia Guy Williment

In lotta con la dura realtà ambientale del Grande Nord, il surfer Fraser Dovell si spinge ai confini nel modo e della sua confort zone assieme al fotografo Guy Williment e al regista Spencer Frost per l’avventura di una vita. Alla volta di un “angolo di mondo” alla ricerca dell’onda perfetta nelle solitudini artiche tanto affascinanti quanto insidiose.

Bare Existence
Canada 2019 / wildlife-environment / 19 min / regia Max Lowe

Anche noto come il Re dell’Artico, l’orso polare è una specie che conduce oggi un’esistenza di pura sopravvivenza – Bare Existence. Il film è un appello per la sua salvaguardia e del suo ambiente naturale, narrato dal regista Max Lowe. Insieme alla troupe, Lowe trascorre una settimana con gli scienziati del Polar Bears International (PBI) alla ricerca di queste meravigliose creature per studiarne habitat e comportamenti nella remota provincia canadese di Manitoba. Con una fotografia impeccabile, sarà il film di apertura del programma dell’Ocean Film Festival Italia 2020.

Camel Finds Water
Stati Uniti 2019 / adventure-surf / 8 min / regia Ian Durkin

È la scoperta di una pilotina abbandonata l’inizio di questa storia. E un paio di mesi estivi di duro lavoro di carpenteria e rimessaggio sono il periodo necessario per riportare il piccolo vascello a nuovo splendore. Capitano di bordo è Trevor che al principio dell’autunno parte per il viaggio inaugurale, diretto in British Columbia alla ricerca di onde da surfare…

Deep Sea Polynesia
Francia 2019 / diving / 37 min / regia Vincent Pérazio

Un team di subacquei professionisti e di scienziati specializzati nello studio dei coralli degli abissi ci porta nelle acque della Polinesia francese, nell’Oceano Pacifico meridionale. Un mondo meraviglioso si rivela grazie a riprese subacquee girate fino a 150 metri di profondità con la scoperta di una nuova specie di corallo in uno dei più misteriosi ecosistemi del pianeta.

IWT – Riders of the Liquid Plains
(Special Edit Italy Tour)
Stati Uniti 2020 / windsurf / 5 min / regia Jace Panebianco
Un film che racconta le spettacolari performance degli atleti in gara all’International Windsurfing Wave Tour (IWT). È la storia dei migliori windsurfer da onda che lottano per conquistare l'ambito titolo IWT Wave Riders e per sfidare il mondo al Gran Final Event alle Hawaii.
Grazie alle incredibili riprese mai realizzate prima nel mondo del windsurf da onda, questo film intreccia azione e storytelling, in uno scenario di location sensazionali, tra Omaezaki (Giappone), Topocalma (Cile), Oregon (Stati Uniti), Baja Mexico (Messico), Pacasmayo (Perù) e Ho’okipa (Hawaii).
Diretto e prodotto da Jace Panebianco, in collaborazione con Poor Boyz Productions, Riders of the
Liquid Plains è il tributo a uno sport che fa del mare, del vento e delle onde il suo spirito vitale.

Mea and the Sea
Australia 2019 / free diving / 10 min / regia Franziska Link

Un viaggio nelle profondità degli oceani con Franziska al suo debutto nel mondo dell’apnea. Alla scoperta di relitti e di grotte, incontra maestose creature marine ed esplora il suo io più profondo ben al di sotto della superficie delle acque.

Swimming with Gentle Giants: Scott Portelli
Australia 2019 / Underwater Photography / 9 min / regia Stefan Andrews

Una passione decennale lega il fotografo australiano Scott Portelli alle megattere che abitano le acque delle isole di Tonga, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico meridionale. Il film documenta il profondo legame di Scott con questi mammiferi marini e ne esplora la straordinaria varietà dei loro usi e costumi di vita: dal corteggiamento alle reazioni dei cuccioli che per la prima volta sperimentano la vita degli abissi. Dalle più intense e irrefrenabili evoluzioni ai momenti più intimi nella storia famigliare di queste straordinarie creature marine. Scott Portelli è membro dell’Australian Institute of Professional Photography.

Tipping Point (Special Tour Edit)
Australia 2019 / sailing / 11 min / regia Melisa Daly, Johan Bosma

Tre giovani velisti, Téo, Norman e Julien – Apprendisti Nomadi – si imbarcano per un’avventura che metterà a dura prova le loro capacità mentali, fisiche ed emotive fino a superarne il limite. Un viaggio a vela dal Sud Africa fino alle isole Kerguelen, nella remota zona subartica dell’Ocean Indiano a circa 2000km dalle coste dell’Antartide.

Per maggiori informazioni:

È online il sito internet dell’Ocean Film Festival Italia.
Ulteriori aggiornamenti sono disponibili sulla pagina Facebook e su quella Instagram.

Ocean Film Festival Australia
L’Ocean Film Festival Australia nasce nel 2014 per promuovere l’esplorazione, la conoscenza, la tutela e il rispetto del mondo degli oceani attraverso i migliori film a loro dedicati, provenienti da tutto il mondo. Ogni anno, l’Ocean Film Festival Australia presenta una selezione di film di lunghezza e stili diversi, dedicati a temi ambientali, sportivi, culturali e naturalistici.
Attualmente il Festival è presente in 6 Paesi: Australia, Belgio, Italia, Nuova Zelanda, Inghilterra, USA.

About ITACA srl The Outdoor Community
ITACA srl The Outdoor Community è una società specializzata nell’ideazione, organizzazione e promozione di eventi e rassegne cinematografiche nel settore Montagna e Outdoor. ITACA cura, organizza e promuove il Banff Centre Mountain Film Festival World Tour, l'Ocean Film Festival e il Reel Rock Tour, di cui è licenziataria in esclusiva per l'Italia. Nel 2019, ITACA è distributore in esclusiva del film FREE SOLO, vincitore dell’Oscar 2019 come Miglior Documentario.

Fonte u.s. Ocean Film Festival Italia

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti