Il Parco Nazionale Gran Paradiso cerca gestori di strutture turistiche, guide e istruttori di attività sportive per promuovere l'area protetta

Di GIANCARLO COSTA ,

Vetta del Gran Paradiso
Vetta del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale Gran Paradiso, nell'ottica di coinvolgere operatori turistici e commerciali che vivono e lavorano nell'area protetta, promuove l'iniziativa "Ambasciatori del Parco".

Gestori di alberghi e rifugi, maestri di sci, guide alpine e istruttori di discipline sportive sono spesso i primi ad entrare in contatto con i turisti che ogni anno visitano il Parco, l'obiettivo è quindi quello di sensibilizzare ed informare il pubblico sull'importanza e le possibilità fornite dall'area protetta, grazie a figure che ogni giorno vivono il territorio e possono raccontarlo in prima persona.

"Sul territorio del Parco lavorano tante professionalità che hanno rapporti con il pubblico, persone che pensiamo possano aiutarci a trasmettere l'identità culturale delle valli, con particolare attenzione all'ambiente, alla cultura, alle tradizioni e all'enogastronomia", spiega il Presidente Italo Cerise, "Diventare 'ambasciatore del Parco' significa per noi raccontare, diffondere ed applicare in senso ampio il bagaglio di conoscenze acquisite, ma anche educare al rispetto della natura e del patrimonio del Parco nell'ottica di migliorare il rapporto con il pubblico ed il senso di appartenenza di chi lavora nell'area protetta".

Il titolo di "Ambasciatore del Parco" verrà riconosciuto a tutti coloro che condividono il progetto partecipando ad alcuni incontri approfondimento, tenuti dal personale dell'Ente Parco e da esperti esterni; le tematiche verranno trattate con modalità interattiva, lasciando spazio agli interventi e al dibattito. Il corso si svilupperà con incontri in giornate feriali nella seconda metà del mese di novembre, per un totale di 16 ore. Sul versante piemontese le sedi saranno Rivarolo Canavese e Noasca, sul versante valdostano Rhêmes-Saint-Georges.

Gli operatori afferenti a strutture ricettive che otterranno il titolo di ambasciatore disporranno per il 2014 di un elemento identificativo presso la propria struttura (una vela o una bandiera), progettato e realizzato dall'Ente Parco. Guide alpine e degli istruttori di attività sportive riceveranno invece un contrassegno che potrà essere apposto alla propria divisa. Il principio è quello di dare visivamente ai turisti un'immediata indicazione dei luoghi in cui poter trovare personale, non solo qualificato, ma anche in grado di fornire informazioni sul Parco: in tal senso saranno dotati di contrassegni anche le sedi di valle della sorveglianza, i Centri Visitatori, i punti d'informazione turistica.

Gli interessati possono inviare al Parco una manifestazione d'interesse compilando il modulo disponibile sul sito del Parco, e già inviato agli operatori del territorio, e trasmettendolo via fax al n.011-8121305 o tramite email all'indirizzo info@pngp.it; saranno successivamente contattati dall'organizzazione e riceveranno il calendario del corso. Per informazioni sul progetto è invece possibile contattare la segreteria turistica del Parco al n. 011-8606233

Fonte Piemonte Parchi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti