Prima Climbing Marathon del Finalese - Finale for Nepal

Di GIANCARLO COSTA ,

Finale for Nepal Marathon Climbing (foto Andrea Gallo)
Finale for Nepal Marathon Climbing (foto Andrea Gallo)

Di Andrea Gallo

A quasi 45 anni dall'inizio della storia dell'arrampicata finalese, questa località oramai famosa in tutto il mondo tra gli scalatori e gli appassionati di outdoor, ha ospitato la 1^ competizione di scalata sulle sue pareti. Si è infatti svolta domenica 7 ottobre 2012 , nell'ambito della manifestazione Finale For Nepal , la prima Climbing Marathon del Finalese. Un grandissimo successo questo di Finale For Nepal, con una due giorni dedicata all'arrampicata che ha avuto il suo centro tra Finalborgo e Monte Cucco.

E non poteva essere che la storica parete di Monte Cucco, sita nel Comune di Orco Feglino, ad ospitare questo evento, che ha messo a dura prova gli organizzatori, tra i quali molti noti locals, che hanno approntato un campo di gara con ben 82 itinerari; per l'occasione queste vie sono state risistemate proprio con il grande lavoro degli arrampicatori locali coinvolti nello staff organizzativo e con il materiale offerto dal Rockstore.

All'appuntamento di domenica si sono presentate in 24 coppie divise tra le tra catefgorie: Debuttanti, Amatori e Top. Proprio tra i Top si sono presentati molti nomi noti dell'arrampicata italiana, pezzi da novanta come Mauro Calibani, Alberto Gnerro, Marzio Nardi, Michele Caminati, Daniela Feroleto, Pietro Dal Prà, assieme a climber emergenti come Andrea Zanone, Martina Giorello e Lorenzo Malatesta.

La formula di gara era semplice. Gli scalatori hanno gareggiato in coppia, durante l'arco di tutta la giornata. La classifica è stata stilata in base alla quantità e difficoltà delle vie salite dai componenti della cordata.

Atmosfera rilassata tra i climber, si è assistito più ad un happening che ad una competizione di arrampicata, lo spirito più cool dell'arrampicata ha prevalso, anche se si sono viste ottime prestazioni a dispetto di una giornata più che umida che non permesso grandi performance specie sulle storiche vie in placca del Cucco.

L'azione si è così maggiormente sviluppata tra l' Anfiteatro ed il Grottone Settentrionale con le sue vie super strapiombanti ed estreme.

La classifica finale ha visto prevalere la coppia formata da Mauro Calibani ed il local Guido Cortese, che gareggiavano tra i top, subito tallonati nell'assoluta da due coppie di amatori che hanno preferito la quantità alla difficoltà, salendo tiri su tiri per totalizzare grandi punteggi.

La premiazione serale in piazza a Finalborgo ha concluso un week end di grandi emozioni che ha accomunato vecchie glorie, leggende del Finalese ai giovani leoni e che lancia questa manifestazione tra i grandi appuntamenti dell'arrampicata italiana.

Si ringraziano gli sponsor della Marathon: E9, Boreal, Petzl. Montura, Chillaz, GM, Black Diamond, Climbing Tecnology, Moon, Mule Bar, Il Bandito e La Principessa, Rockstore, iVert.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti