Prima edizione del The North Face Kalymnos Climbing Festival

Di GIANCARLO COSTA ,

KalymnosClimbingFstival_134.jpg (foto ufficio stampa The North Face)
KalymnosClimbingFstival_134.jpg (foto ufficio stampa The North Face)

Successo della prima edizione del The North Face® Kalymnos Climbing Festival, che ha riunito gli appassionati di arrampicata, professionisti e dilettanti, venuti a sfidarsi  sulle impervie pareti di roccia dell’isola di Kalymnos dal 26 al 30 settembre scorsi.

Alcuni tra i più noti climber di tutto il mondo hanno affrontato le sfide più estreme nel PROject contest, tentando quattro nuove vie chiodate sulla parete rocciosa ancora inesplorata e adesso battezzata Psili Riza (che in greco significa Alta scogliera).

 Nonostante il caldo umido davvero raro in questa località, una folla di tifosi, media e appassionati ha seguito con trepidazione le varie fasi della gara.

I climber del team The North Face® Yuji Hirayama (GIA) e Caroline Ciavaldini (FRA) sono stati i migliori climber  nel corso delle tre giornate del PROject contest insieme ad Alexander Megos (GER), Michael Fuselier (FRA), Nicholas Favresse (BEL), Gabriele Moroni (ITA) e Melissa Le Neve (FRA). Ogni climber ha completato in libera 3 vie su 4 e ha conquistato così una quota del premio da 5.000,00 € in palio. In considerazione del fatto che la quarta via è rimasta incompiuta, tutto il montepremi è stato trasferito su 3 vie.

Tra gli atleti che hanno compiuto almeno una delle vie e hanno dunque conquistato un premio monetario vanno citati Sam Elias (USA), Kilian Fischhuber (AUT), Dani Andrada (SPA), Hansjoerg Auer (AUT), Andre Neres (POR) e Iker Pou (SPA).

Ciavaldini e La Neve hanno condiviso con Anna Stöhr (AUT), Barbara Zangerl (AUT) e Anna Nikoushkina (RUS)  il premio ad hoc dedicato alle donne in gara (5.000,00 € anche in questo caso). I nuovi acquisti del team The North Face®  Daila Ojeda (SPA) e l’atleta locale Argyro Papathanasiou (GRE) hanno anch’essi partecipato a questo contest.

La gara OPEN Marathon, che include vie con gradi di difficoltà da 3c a 7a è stata vinta, per gli uomini, dal duo spagnolo Urko Carmona Bandarian e Sergio Sola Atares. Questo risultato è da considerarsi particolarmente impressionante poiché Carmona Bandarian, vincitore del Campionato del Mondo di Para-climbing 2012 a Bercy, ha una sola gamba.

Sandra Nakamatsu e Tiia Porri hanno tenuto alta la bandiera della Grecia vincendo nella categoria femminile. Il duo ucraino Anna Mushchynina e Dmytro Mushchynina ha festeggiato il titolo in categoria mista.

Per quanto riguarda la BIG Marathon, che include vie che vanno da 7a+ a 8a, i migliori per quanto riguarda la categoria mista sono stati Teresa Troya Gil e Iris Matamoros Quero dalla Spagna, che hanno dimostrato una straordinaria motivazione e talento. Tra gli uomini hanno vinto i russi Vladimir Starstev e Stanislav Poplavskiy.  Il numero di scalate effettuate nell’ambito della BIG e della OPEN Marathon è stato di 1.354. Ogni team vincente si è aggiudicato un premio in prodotti.

Tra i partecipanti al Festival va citato l’italiano Andrea Di Bari, il primo climber a scoprire Kalymnos in quanto “mecca” dell’arrampicata, nel 1997. Andrea ha chiodato le prime 200 vie dell’isola.

L’evento Storyteller, che si è svolto venerdì sera, ha visto un’ottima partecipazione da parte della comunità locale che ha potuto ascoltare dalla voce di James Pearson e Caroline Ciavaldini la storia della loro spedizione sul Kinabalu, mentre Nicholas Favresse ha condiviso le emozioni vissute in Venezuela. Il Festival si è concluso sabato con un tipico party Greco fino a tarda notte.

Il veterano del climbing Yuji Hirayama (GIA), che ha colto l’occasione del Festival per uno dei suoi rari viaggi in Europa, ha commentato: “Ogni climber dovrebbe vivere le emozioni e le esperienze di questo Festival, è fantastico!”

Sorprendente anche la prestazione del diciannovenne greco Alexander Megos che ha commentato entusiasta: “È stata la migliore gara alla quale io abbia mai partecipato! Arrampicare è stato fantastico e l’atmosfera davvero rilassante”.

“Per me si è trattato della prima volta a Kalymnos, e sono rimasta sorpresa da quanto questa isola sia “rock”! La roccia qui è meravigliosa ed è stato davvero un bellissimo evento” ha concluso Melissa Le Neve (FRA).

The North Face® Kalymnos Climbing Festival tornerà a Kalymnos per la seconda edizione nell’autunno 2013. 

Aperto a climber di tutti i livelli, il The North Face® Kalymnos Climbing Festival si compone di tre gare: una OPEN Marathon, una BIG Marathon e un PROject contest. Il PROject contest si svolgerà in una zona ancora inesplorata dell’isola e prevede 8 vie tecnicamente difficili attrezzate per l’occasione. Il premio di 10.000 € sarà diviso fra i team che riusciranno a completare il percorso con successo.

La OPEN Marathon, che si svolgerà invece su vie già esistenti, è pensata per team di due elementi e prevedere le categorie maschile, femminile e mista. Tutte le vie avranno un livello di difficoltà che andrà da un minimo di 5a a un massimo di 7a (sistema di misurazione francese). Il punteggio sarà calcolato in base alla performance del team.

La BIG Marathon, anch’essa concepita per squadre di due elementi con categorie maschile, femminile e mista e valutata con punteggio assoluto, si svolgerà su vie con un livello di difficoltà che andrà da un minimo di 7a+ a un massimo di 8a (sistema di misurazione francese). Il premio consisterà in una fornitura di prodotti The North Face® del valore totale di 5.000 €.

RISULTATI:

OPEN MARATHON – UOMINI

1.     Urko CARMONA BANDARIAN & Sergio SOLA ATARES (SPA)

2.     Dimitry KHORONZHIN & Andrey LOSEV (RUS)

3.     Claude IDOUX & Stephane DESBIENS (GRE)

OPEN MARATHON – DONNE

1.     Sandra NAKAMATSU & Tiia PORRI (GRE)

2.     Elizaveta KIM & Natalya KUNDELKO (RUS)

3.     Natalia Mari WELLS & Rosa VERGARA ORTIZ (SPA)

OPEN MARATHON- MIX

1.     Anna MUSHCHYNINA & Dmytro MUSHCHYNINA (UKR)

2.     Pavel MARKEVYCH  & Natalya BILYK (UKR)

3.     Kateryna GUNAZA & Vadim SHCHEROBKOV (UKR)

BIG MARATHON – UOMINI

1.     Vladimir STARSTEV & Stanislav POPLAVSKIY (RUS)

2.     Adam John RENSHAW & Nils Rune BIRKELAND (GBR)

3.     Nick OSTROUKH & Sergij KISHCHENKO (UKR)

BIG MARATHON – MIX

1.     Teresa TROYA GIL & Iris MATAMOROS QUERO (ESP)

2.     Gryshko KYRYLO & Olga MENDRIEVA (UKR)

3.     Grazia FENU & Hervé BARMASSE (ITA)

Fonte Ufficio Stampa The North Face

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti