Progetto Talento, un primo passo per costruire il futuro

Di MARCO CESTE ,

Il Triathlon è una disciplina tanto affascinante, quanto ancora poco conosciuta in Italia. Non è certo fra gli sport più seguiti e praticati, ma la federazione sta tentando di fare qualcosa di concreto per darle un futuro.

Un primo passo è rappresentato dal "week end progetto talento", che si svolgerà a Roma, presso il centro tecnico federale dell l’Acquacetosa, dal 9 al 12 ottobre.

Al termine dei test, verrà pubblicata sul sito federale la graduatoria dei tempi delle prestazioni dei vari atleti.

Questo incontro vuole sì mettere alla prova le potenzialità di molti triatleti, anche fornire delle utili spiegazioni su quali siano le caratteristiche fondamentali necessarie per primeggiare in questo sport, tanto a livello mentale quanto fisico.

Una volta definiti i livelli dei partecipanti, sarà compito dello staff tecnico preparare un percorso di crescita differente per ogni atleta, più o meno esperto che sia.

È questo un progetto molto importante rivolto al mondo del triathlon giovanile, dunque al futuro della disciplina. Spesso ci sono ragazzi che hanno enormi potenzialità, ma mancano le strutture per fare crescere nuovi talenti. La speranza è che la Fitri trovi risorse ed energie per portare avanti questo tipo di progetti e proporne di nuovi, per dare solide a basi al cammino di uno sport che è tra i più completi e spettacolari al mondo.

 Maggiori informazioni www.fitri.it



Può interessarti