Tutto pronto a Cogne (AO) per il Gran Paradiso Film Festival - Trofeo Stambecco d'Oro

Di GIANCARLO COSTA ,

Film austriaco in concorso: Le navi del deserto storie di uomini e cammelli
Film austriaco in concorso: Le navi del deserto storie di uomini e cammelli

Presentazione della XVII edizione del Gran Paradiso Film Festival - Trofeo Stambecco d'Oro, alla quale sono intervenuti Emily Rini, Presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, Aurelio Marguerettaz, Assessore al turismo, sport, commercio e trasporti, Renzo Testolin, Assessore all'agricoltura e risorse naturali, Italo Cerise, Presidente di Fondation Grand Paradis e del Parco Nazionale Gran Paradiso e Luisa Vuillermoz, Direttore artistico del Festival. Erano inoltre presenti il Consigliere segretario David Follien e il Sindaco del Comune di Villeneuve, Roberta Quattrocchio.

Il Presidente Emily Rini ha evidenziato che «iniziative come quella presentata oggi, in un contesto di grave crisi economica, manifestano la volontà di proporre progetti a sostegno concreto dell'economia regionale e a valorizzazione del territorio, da sempre al centro dell'azione amministrativa che, non solo mantiene vivo e forte il legame con le tradizioni, ma è una fondamentale risorsa economica per la Valle d'Aosta. Voglio infine sottolineare che è la prima volta che il Consiglio regionale interviene con cospicue risorse a sostegno di questo evento.»

«La vocazione naturalistica e l'attenzione al territorio non sono una moda recente, ma una peculiarità della nostra regione - ha detto l'Assessore Aurelio Marguerettaz -. Con la nuova organizzazione del Festival si centra l'obiettivo di valorizzare le potenzialità della Valle d'Aosta nel loro complesso, grazie alle professionalità messe in campo. Stiamo raccogliendo il frutto di un lavoro svolto in diversi anni, strutturando e promuovendo l'offerta del turismo ambientale.»

L'Assessore Renzo Testolin ha dichiarato: «la manifestazione, nata nel 1984, oggi è sempre più attuale e sempre più il riferimento per la promozione delle peculiarità naturalistiche della Valle d'Aosta. Con l'organizzazione di attività complementari quali gli Aperitivi Natura, il Festival sarà in grado di offrire la giusta valorizzazione e visibilità anche ai prodotti del territorio.»

Per Italo Cerise, «la manifestazione è cresciuta, si è ritagliata una caratterizzazione e ha acquistato prestigio nella cinematografia naturalistica. Rappresenta l'evento clou dell'estate della zona del Gran Paradiso, con le 6.000 presenze sfiorate lo scorso anno, ed è un elemento rilevante dell'offerta turistica del territorio del Parco.»

Luisa Vuillermoz ha aggiunto: «lo scopo del Gran Paradiso Film Festival è incantare, intenerire, far riflettere, suscitare stupore e a volte anche indignazione. I film in concorso raccontano, con una varietà di stili sorprendente, l'unicità della Natura, di cui l'uomo è custode troppo spesso distratto e noncurante. Gli effetti speciali non servono, le immagini parlano da sole con la loro spettacolarità. Noi non dovremo far altro che lasciarci rapire dai colori e dalla babele di versi e rumori che caratterizzano ogni ecosistema. L'augurio è quello che il Gran Paradiso Film Festival possa contribuire a far nascere in noi nuove idee ma anche a porci nuove domande.»

Il Gran Paradiso Film Festival è organizzato da Fondation Grand Paradis in collaborazione con la Regione autonoma Valle d'Aosta - Assessorato al turismo, sport, commercio e trasporti, il Consiglio regionale, il Comune di Cogne, il Parco Nazionale Gran Paradiso, la Federparchi, i Comuni di Rhêmes-Saint-Georges, Villeneuve, Valsavarenche e Ceresole Reale.

Questa edizione del Festival, dedicata al tema dell'acqua (in occasione dell'anno internazionale della cooperazione nel settore idrico indetto dall'ONU), avrà luogo dal 26 al 31 agosto 2013 a Cogne, Rhêmes-Saint-Georges, Valsavarenche, Villeneuve e Ceresole Reale.

La cerimonia di apertura si svolgerà a Cogne, cuore pulsante del Festival, lunedì 26 agosto con una performance artistica sull'acqua a cura del Teatro Instabile di Aosta e "Il flash mob dello Stambecco d'Oro nei prati di Sant'Orso".

Sono dieci i film selezionati per la sezione Concorso internazionale e undici i cortometraggi che verranno proiettati nella sezione CortoNatura: il Concorso internazionale trasporterà gli spettatori nei cinque continenti; il programma annovera quest'anno alcune prime visioni italiane e mondiali di film che hanno ottenuto prestigiosi premi a livello internazionale; i corti in programma trattano i temi della natura e del mondo animale con grandissima libertà di espressione.

De Rerum Natura completa il programma del Festival con un ciclo di conferenze, incontri, spettacoli ed eventi di approfondimento su temi legati all'ambiente ed alla natura. Registi, giornalisti, uomini di scienza, artisti, giuristi e scrittori declineranno la natura delle cose e le cose della natura secondo il loro vissuto, le loro conoscenze. Molte personalità di spicco saranno protagoniste del Festival, tra queste Danilo Mainardi, Valerio Onida e Luciano Violante.

Personaggio simbolo della XVII edizione del Festival sarà il vice-direttore de "La Stampa" Massimo Gramellini, che riceverà virtualmente il testimone dal conduttore televisivo Fabio Fazio in un'intervista sul tema natura e ambiente.

La cerimonia di premiazione del XVII Gran Paradiso Film Festival si terrà alla Maison de la Grivola di Cogne sabato 31 agosto, a partire dalle ore 21, e vedrà la partecipazione di Dario Vergassola, impegnato nella co-conduzione comica della serata.

Per tutte le informazioni sul programma del Festival è possibile consultare il sito della manifestazione, www.gpff.it.

Fonte Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Valle d'Aosta

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti