Quando conta essere giovani dentro!

Di ALBERTO ,

Ruth Frith
Ruth Frith

A Sidney si sono svolti i World Master Games 2009: requisito minimo per partecipare, 35 anni.

I vecchietti sono una forza della natura. Lo dimostra la settima edizione dei World Masters Games 2009 (l’Olimpiade degli ultracentenari) tenutasi a Sydney, dove hanno preso parte oltre 25mila atleti con più di 35 anni provenienti da 100 Paesi e impegnati in 28 diverse discipline.

Va a casa orgogliosa la signora Ruth Frith, arzilla centenaria dal carattere decisamente garibaldino, che a 101 anni suonati, ha vinto la medaglia d'oro piazzando la sfera metallica a 4.07 metri di distanza. La più anziana tra i partecipanti alla manifestazione sportiva in corso a Sydney, è anche abile nel lancio del giavellotto e del martello; si allena cinque giorni alla settimana, sollevando regolarmente 35 chili di peso; non fuma e  non beve! Alla manifestazione hanno preso parte anche Margot Patis, nuotatrice con 98 primavere e Olga Kotelco, 90enne canadese.

La prossima edizione dei World Masters Game, si svolgerà nel 2013 a Torino.
Per questa olimpiade dei vecchietti sono previsti 50 mila atleti da tutto il mondo, che con gli accompagnatori faranno registrare da 350 mila a un milioni di presenze, con una permanenza da 7 a 21 giorni. E una ricaduta economica sul territorio di un centinaio di milioni di euro. Previsti 28 sport in 72 siti piemontesi, che toccheranno tutte le province. «Ottenere l’organizzazione di manifestazioni di questa portata - ha detto Mercedes Bresso alla presentazione dell’evento - conferma la vocazione del Piemonte a organizzare grandi eventi sportivi, coinvolgenti come le Olimpiadi del 2006, e incentiva la pratica dello sport a ogni età, che rappresenta uno dei punti programmatici della nostra amministrazione. Saranno utilizzati solo impianti esistenti, alcuni dei quali adattati alle nuove necessità grazie all’autorizzazione del Governo a usare alcune risorse residuali di tre anni fa».



Può interessarti