Rinviato il World Triathlon Series di Montreal

Di GIANCARLO COSTA ,

World Triathlon Series di Montreal (foto ITU)
World Triathlon Series di Montreal (foto ITU)

Il governo del Canada ha emesso un ordine che limita l'ingresso della maggior parte dei viaggiatori stranieri in Canada fino al 30 giugno 2020. Data la natura internazionale del Groupe Copley World Triathlon e la nazionalità di molti dei suoi funzionari e partecipanti da oltre 40 paesi, il Montreal International Triathlon, il Triathlon Canada e il World Triathlon Series sono costretti a rimandare il Groupe Copley World Triathlon a una data successiva nel 2020. L'evento si sarebbe tenuto dal 23 al 28 giugno al Grand Quai du Port de Montréal.

Il triathlon internazionale di Montreal e il triathlon mondiale continueranno a monitorare da vicino la posizione delle autorità sanitarie mondiali, provinciali e federali sulla diffusione del coronavirus e nel pieno rispetto delle difficili decisioni che sono state prese e che continuano ad essere prese. L’eventuale data di recupero sarà comunicata dalla federazione internazionale ITU.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti