Roger Schäli e Simon Gietl verso il Cerro Fitz Roy in Patagonia

Di GIANCARLO COSTA ,

apertura Cerro Fitz Roy
apertura Cerro Fitz Roy

Lo svizzero Roger Schäli e l'altoatesino Simon Gietl sono partiti per la Patagonia, direzione Cerro Fitz Roy (quota 3406 m). Per loro un obbiettivo ambizioso: due vie diverse, una da percorrere nel minor tempo possibile, l'altra dalle caratteristiche molto difficili e con una sosta di più giorni in parete. La Patagonia e i suoi straordinari rilievi non possono essere paragonati a nulla di ciò che un alpinista può trovare sulle Alpi. Grazie a previsioni del tempo abbastanza precise, al nostro grado di latitudine è possibile programmare con una certa sicurezza anche le imprese più difficili, mentre l'arrampicata sulle pareti di granito dell'Argentina e del Cile è paragonabile a una lotteria. Una fase di bel tempo apparentemente stabile può cessare all'improvviso e, nel giro di pochi minuti, trasformarsi in periodi di maltempo che talvolta durano anche settimane. A ciò si aggiunge il caratteristico vento, che spesso soffia a raffiche mettendo a dura prova la mente oltre che il fisico.

(Fonte comunicato Salewa)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti