Sabato a Ribordone (TO) esercitazione di Protezione Civile in montagna

Di GIANCARLO COSTA ,

Esercitazione XIIa Del.Can Scalaro Lecchese terreno impervio (foto CNSAS)
Esercitazione XIIa Del.Can Scalaro Lecchese terreno impervio (foto CNSAS)

Di Giovana Autino

Sabato 24 Novembre, l’ampia zona boschiva e i terreni impervi limitrofi al Santuario di Pascondù, nel comune di Ribordone (To), diverranno lo scenario naturale di un’imponente esercitazione di Protezione Civile, finalizzata alla ricerca di due dispersi: uno in ambiente montano e ostile, l’altro nei terreni antistanti alle borgate situate sopra al Santuario.

La peculiarità di questo evento risiede in tutta una serie di novità che ne caratterizzano lo svolgimento, ma quella che ne determina la singolarità, è senza dubbio dovuta al fatto che tutte le numerose Associazioni di Volontariato e i Corpi di Professionisti presenti sul territorio, che interverranno, saranno per la prima volta coordinate dal lavoro comune del Team Work, ossia dal gruppo di tecnici, uno per ogni gruppo partecipante, scelto in base al profilo per cui è stato formato nella sua attività di Volontario o Professionista.

Avremo così una serie di figure che in concerto condurranno le operazioni, coordinando in un primo momento la pianificazione delle ricerche e poi le ricerche stesse.

Inoltre i figuranti da trovare saranno due, questo non aumenterà le difficoltà nella ricerca, quanto una maggiore capacità di organizzazione delle aree da bonificare ed una predisposizione sia dei Corpi di Volontari che quelli dei Professionisti, di lavorare insieme, confrontando ed unificando metodologie di lavoro.

Un esempio potrebbe essere dato dal confronto sulla funzionalità dei sistemi operativi utilizzati per tracciare e bonificare le zone di ricerca. Gli esperti del Soccorso Alpino XIIa Canavesana utilizzeranno il sistema GPS (Global Position System) interfacciato al sistema cartografico 3D RTE, i Tecnici Volontari del Soccorso Alpino di Alessandria metteranno a disposizione un sistema di posizionamento satellitare avanzato “Talk Finder” e, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino, si confronterà con i loro specialisti del sistema TAS, Topografia Applicata al Soccorso.

Poi, per la prima volta sul territorio nazionale in un esercitazione con queste caratteristiche, sarà presente nel Team Work Sabrina Montagna, responsabile nazionale della Psicologia dell’Emergenza e docente presso il Politecnico di Torino. La sua figura contribuirà attivamente alla pianificazione della ricerca non come supporto psicologico ai famigliari, bensì contribuendo in modo significativo alla raccolta dei dati, intervistando ad esempio la famiglia del disperso, per poterne elaborare delle caratteristiche che ne connotino la sua condotta ed il comportamento, attraverso un‘attività di profiling.

Inoltre, all’interno della simulazione verranno condotte delle riprese video che rappresenteranno il materiale di studio per la realizzazione di un lungometraggio fiction, finanziato dal Politecnico di Torino. In breve il film racconta la storia dell’impatto emotivo e psicologico che la scomparsa di una persona può avere su una famiglia.

Una giornata impegnativa sabato 24, dove l’’obiettivo sarà senza dubbio quello di ritrovare i “figuranti” (coloro che fanno la parte del disperso), ma soprattutto un confronto ed una collaborazione senza pregiudizi sulle specificità operative di ogni singolo gruppo di Protezione Civile che interverrà.

I Corpi che saranno presenti:

XIIa Delegazione Canavesana CNSAS – Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Delegato Fulvio Conta

Comando Provinciale Vigili del Fuoco Torino, Ufficio Gestione Emergenze, Coordinatore Responsabile Alberto Pilotto

Nucleo SAF - Speleo Alpino Fluviale

Vigili del Fuoco Volontari Distaccamento di Cuorgnè

Servizio TAS (Topografia Applicata al Soccorso)

CRI – Comitato Regionale del Piemonte - Responsabile Nazionale Psicologia dell’Emergenza: Sabrina Montagna

CC del Comando di Locana, Comandante Maresciallo Pellegrini

Delegazione SA Alessandria CNSAS – Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Delegato Maurizio Depetris

Gruppo Intercomunale di Protezione Civile delle Valli Orco&Soana, Coordinatore Mario Ambrosio

Volontari del Soccorso Ceresole Reale & Nasca, Responsabile Graziano Bellanzon

ANC Volontari di Cuorgnè, Responsabile Gianni Bernardi,

CRI di Pont Canavese Responsabile Maurizio Rastello

AIB – Gruppo Antincendio Boschivi Valli Orco e Soana – Area di Base 33, Responsabile Danilo Trione.

Unità Cinofile da Ricerca in Superficie:

XIIa CNSAS: 2 Unità

Delegazione SA Alessandria: 1 Unità

Pompieri Senza Frontiere: 1 Unità

Associazione Nazionale Polizia di Stato: 1 Unità

ANC - Associazione Nazionale Carabinieri Volontari: 1 Unità.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti