Saluzzo (CN) ospita l'alpinista spagnola Edurne Pasaban venerdì 27 giugno per festeggiare i 150 anni dalla prima salita femminile del Monviso

Di GIANCARLO COSTA ,

Edurne Pasaban
Edurne Pasaban

A Saluzzo, domani venerdì 27 giugno nell'ambito del “Progetto Boarelli 150 - Mille donne sul Monviso”, in onore della prima salita femminile al Monviso di Alessandra Boarelli, sarà ospite l'alpinista spagnola Edurne Pasaban, una delle tre alpiniste ad aver scalato i 14 ottomila, con la sud coreana Miss Oh Eun-Sun e l'austriaca Gerlinde Kaltenbrunner. Conduce la serata presso il Civico Teatro Politeama, alle ore 21,  la giornalista Linda Cottino.

Nel pomeriggio in Piazza Vineis ci sarà la mostra fotografica del Monviso.

Dalle ore 19: Apericena Fuxia  con i cocktails "Edurne's Cava e Pabanjto" in onore di Edurne Pasaban presso i bar: Principe, Corona Grossa, Corso, Depetris, Pellico, Stradivari, Tiffany e Turn Over. Apertura prolungata dei negozi.

L'evento è organizzato all'interno della rassegna "Donne e Montagna" organizzato dal C.A.I. sezione Monviso di Saluzzo in collaborazione con la Confcommercio Saluzzo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti