In Sardegna a dicembre il Campionato Italiano 2020 di Kite Wave della Classe Kiteboarding Italia

Di GIANCARLO COSTA ,

Campionato italiano Kite Wave
Campionato italiano Kite Wave

La Sardegna è pronta a riprendersi il ruolo di protagonista nel panorama nazionale ed Internazionale dei Watersports. Dopo un anno contraddistinto da annullamenti e rinvii al 2021 o a data da destinarsi di kermesse dal respiro internazionale, ecco arrivare una boccata di ossigeno e positività per tutti gli amanti dello sport e del mare.
Il primo di dicembre è iniziato infatti il Waiting Period del Campionato Italiano 2020 di Kite Wave, organizzato dalla CKI (Classe Kiteboard Italia) sotto l’egida della FIV – Federazione Italiana Vela, che si concluderà il 31 dello stesso mese.

La comprovata organizzazione dell’evento, che ancora una volta vedrà coinvolte il prima linea la ASD Eolo di Torregrande, la Chia Wind Club ASD oltre al coordinamento del Race director Sergio Cantagalli, sarà la garanzia per un contest a dir poco superlativo.
Solo i primi 32 atleti che si iscriveranno avranno la possibilità di sfidarsi nella lotta al titolo tricolore che si svolgerà in una location particolarmente devota agli sport da onda, in grado di competere con gli spot oceanici: Capo Mannu, nel Comune di San Vero Milis (OR).
Parliamo di una delle location più ambite e idolatrate dagli appassionati di water Sports di tutta Europa. Per frequenza, qualità e varietà dei suoi spot, Capo Mannu è tra le migliori destinazioni mediterranee per praticare queste discipline ed è in grado di offrire condizioni oceaniche introvabili altrove. Inoltre, è immersa nel magnifico scenario della Penisola del Sinis, di cui rappresenta il confine nord, ed è in grado di offrire allo sportivo e al turista una varietà di opportunità uniche nel loro genere. Da Capo Mannu e dal Comune di San Vero Milis, sono innanzitutto raggiungibili in breve tempo le località che vanno a comporre la Penisola del Sinis e l’AMP “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre”. Si trova inoltre a soli 20 km da Oristano e in una posizione decisamente strategica per visitare Cagliari e il Sud dell’Isola o partire alla volta delle bellezze dell’entroterra e del Nord.

L’evento, in qualità di Campionato Italiano, è tra quelli autorizzati ed elencati nel sito CONI. Inoltre, il rigido protocollo di sicurezza emesso dalla FIV e già testato in altre competizioni si è rivelato impeccabile fino ad ora sia dal punto di vista della funzionalità che per l’elevata sicurezza garantita ad atleti e staff.

A questo punto l’attenzione si sposta direttamente sulle carte meteo, in attesa della chiamata del semaforo verde.

PROGRAMMA DEL CAMPIONATO ITALIANO KITE WAVE:
Giorno 1 (giorno precedente alla gara)
Arrivo degli atleti a Capo Mannu
Ore 18.00 Chiusura registrazioni
Ore 19.00 Rider’s meeting e informazioni di gara
Ore 20.30 Opening Ceremony
Giorno 2 (gara)
Ore 07.00 Check Condizioni da parte del comitato di gara
Ore 07.30 possibile Rider’s meeting (salvo diversa indicazione)
Ore 08.30 inizio attività agonistica (warm-up 30’)
a seguire condizioni permettendo sessione fotografica
Ore 20.30 premiazioni ufficiali dell’evento – Closing Ceremony
Nb: In caso di mancato raggiungimento di classifica la manifestazione potrebbe essere essere prolungata considerando ulteriori giorni di gare quali “Giorni di riserva”

Fonte press office CKI

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti