Senza fumo, senza limiti: sabato 14 giugno a Torino un incontro rivolto al pubblico sui vantaggi della vita senza fumo

Di GIANCARLO COSTA ,

Marco Galliano verso la vetta del Manaslu
Marco Galliano verso la vetta del Manaslu

Si svolgerà sabato 14 giugno dalle 17 alle 19, presso il Centro Congressi ENVIPARK (Via Livorno 60, Torino) un incontro sui vantaggi che procura lo smettere di fumare. L’incontro è organizzato dal Centro Congressi Internazionale, e si svolge a margine di un convegno medico intitolato “Polmoni in fumo” , che si propone di rilanciare con forza, con il sostegno delle più recenti acquisizioni scientifiche, la battaglia contro il fumo e di fornire strumenti utili ad aumentare l’efficacia dell’azione antifumo. Un’azione che passa soprattutto attraverso la sensibilizzazione dei cittadini, che negli ultimi anni si è un po’ affievolita.

“Per ridare attualità alla battaglia contro il tabagismo”- , dice il dott. Claudio Zamprogna direttore S.C. Pneumologia Ospedaliera ASL TO2 e responsabile scientifico del convegno – abbiamo pensato di creare un evento a lato del convegno medico che presenti al pubblico non tanto i danni del fumo, noti e abbondantemente esplicitati a norma di legge sui pacchetti di sigarette, quanto piuttosto i vantaggi che si ottengono smettendo di fumare. Non tutti sanno, ad esempio, che già solo dopo 20 minuti, da quando si è spenta l’ultima sigaretta, il battito del cuore risulta più regolare, dopo un solo giorno i sensi del gusto e del tatto migliorano; dopo una settimana si ha più forza e più fiato e dopo un mese cala il rischio di infezioni respiratorie…”

Per lanciare questo messaggio positivo, l’incontro, della durata di circa due ore, prevede una breve piece teatrale che si intitola Dipendo da me, di e con Ezio Passacantilli, per la regia di Augusto Fornari e musiche di David Nicosia che metterà in scena un monologo tratto dal libro di Allen Carr E’ facile smettere di fumare se sai come farlo, che ha venduto nel mondo più di 9 milioni di copie. Seguirà il video “Smetti di fumare”, realizzato da WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe) che vede la partecipazione di Elena Barolo (velina ed attrice), Sergio Muniz (vincitore dell’Isola dei Famosi nel 2004 ed attore) e Igor Cassina (ginnasta italiano, campione olimpico nel 2004). L’incontro prosegue infine con un talk-show - condotto da Onorato Arisi, Presidente del Museo dello Sport di Torino-, al quale sono stati invitati Silvio “Gnaro” Mondinelli alpinista professionista che ha scalato tutte e 14 le vette che superano gli 8.000 senza aver mai fatto uso di ossigeno e Marco Galliano snowboarder e alpinista non professionista, la cui ultima spedizione è stata a Manslu, 8.163 metri senza bombola d'ossigeno la cui discesa con lo snowboard è stata una prima assoluta.

Un modo un po’ diverso di vedere il problema del fumo, interpretato sì come causa di molteplici e gravi patologie, ma anche come stimolo per far valere la propria volontà e ritrovare quella libertà di scelte di vita e di movimenti che l’atto del fumare vanifica.

L’incontro è gratuito e sarà possibile partecipare fino ad esaurimento dei posti disponibili.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti