Sono partiti i Mondiali di monopattino a Ivrea (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

01 Logo-Mondiali-Monopattino
01 Logo-Mondiali-Monopattino

Dopo l'inaugurazione di mercoledì sera in piazza Ottinetti, sono stati assegnati nella giornata iniziale i primi otto titoli iridati in palio nell'ambito dei Mondiali di monopattino che si stanno svolgendo a Ivrea, organizzati dal Gruppo sportivo Avis.

La pista di atletica De Witt del quartiere San Giovanni ha ospitato la prima giornata di gare, interamente dedicata alle prove sprint: qualificazioni, eliminatorie e finali si sono disputate sul classico giro di pista: 400 metri nel corso dei quali gli atleti hanno dato il massimo per strappare dapprima la qualificazione e poi la miglior posizione in classifica.

Nessun titolo per i concorrenti italiani, che però hanno conquistato il podio in tre categorie: Giacomo Bona si è piazzato secondo nella prova Cadetti, mentre Marco Cecchetti e Alicia Stoianik sono giunti terzi tre i veterani, rispettivamente maschile e femminile.

A fa la parte del leone, come di consueto, sono stati gli atleti dell'Europa del Nord: tre titoli sono stati conquistati dall'Olanda, due da Finlandia e Repubblica Ceca, uno dalla Danimarca.

Nella categoria regina, quella Senior, tra gli uomini si è imposto il Finlandese Kai Immonen, che ha preceduto i Cechi Jaromir Odvàrka e Jan Vlàsek, campione mondiale uscente. In campo femminile trionfo olandese: successo per Hermien Koers (che conferma il titolo vinto due anni fa), che ha preceduto le compagne Rosanne Reijne e Wenda Zuiddam.

Tra i Veteran, la prova maschile ha visto il largo successo di Hanni Vierikko (Finlandia), davanti a Mario Reijne (Olanda) e all'azzurro Marco Cecchetti. Terzo gradino del podio per l'Italia anche tre le donne, grazie ad Alicia Stoianik, che è giunta alle spalle della neo campionessa mondiale Ivana Dvorakova (Repubblica Ceca) e dell'Olandese Charlotte De Mol.

Tra gli juinior, si è imposto il Danese Christian Iversen, che ha preceduto sul traguardo il Ceko Jarolslav Tocik e il Finlandese Einari Vierikko. In campo femminile, altra vittoria olandese, grazie a Maxime Reijne. Argento per la compagna di squadra Lisanne Buyk, bronzo per Jessika Jislova, rappresentante della Repubblica Ceca.

Infine i Cadetti: in campo maschile Marec Kladec ha conquistato il titolo, battendo nell'ordine l'Italiano Giacomo Bona e l'Australiano Ali Hassan. La classifica femminile di questa categoria ha visto primeggiare Alice Klooster (Olanda), davanti a Erika Jislova (Repubblica Ceca) e Anne Nap (Olanda).

Buoni i risultati degli altri italiani in gara. Nella categoria Senior Luigi Iapichino (9° nelle qualificazioni) e Igor Ricci sono stati eliminati in semifinale, mentre hanno conquistato l'accesso agli ottavi di finale anche Mario Gargano, Patrick Oberto, Piero Panetto, Simone Bonino e Roberto Deamicis. Qualificazione agli ottavi tra i Veterani per Davide Bioletto e Roberto Meotto.

In campo femminile, Elisa Viglio (Senior) è giunta ottava.

Si è disputata anche la gara promozionale riservata ai più giovani, che ha riservato soddisfazioni in tutte le categorie per i mini-azzurri. Nella prova Under12 secondi posti per Lodovica Anselmo e Simone Defilippi, mentre Mirko Cullaz è giunto terzo. Dominio italiano tra gli Under 10: ha vinto Lorenzo Ricci (bissando il successo di due anni fa in Olanda), davanti a Paolo Deamicis. Infine i "cuccioli" della categoria Under8, con Cristian Cullaz terzo.

Oggi giornata di gare nella vicina Strambino su percorso ricavato nell'anfiteatro morenico, tra Mercenasco, Villate, Scarmagno e Romano, il tutto per 17 km

Fonte Comunicato Ufficio Stampa Organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti