Stefano Ghisolfi d’argento nella Coppa del Mondo Lead a Innsbruck

Di GIANCARLO COSTA ,

Stefano Ghisolfi secondo a Innsbruck (foto federclimb)
Stefano Ghisolfi secondo a Innsbruck (foto federclimb)

Innsbruck in Austria ha accolto le prime finali di Coppa del Mondo Lead della stagione 2021. Profeta in patria l’austriaco Jakob Schubert è salito in cima al podio maschile con un punteggio di 47+, guadagnandosi la 22a medaglia d'oro della sua carriera in Coppa del Mondo. Dopo aver conquistato l'oro in Lead e in Combinata durante i Campionati del mondo di arrampicata IFSC di Innsbruck 2018, questo segna la terza medaglia d'oro che Schubert ha vinto in casa. Alle spalle di Schubert c'è stato l'italiano Stefano Ghisolfi, che si è piazzato secondo con 47 punti e ha portato il suo medagliere in Coppa del Mondo a un totale di 13. Con un punteggio di 38+, lo svizzero Sascha Lehmann ha completato il podio maschile al terzo posto.
In un colpo di scena, la stella dell'arrampicata, il ceco Adam Ondra, che gareggerà ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 quest'estate, è caduto. Attualmente recuperato da un infortunio alla spalla, Ondra ha avuto una sfortunata serie di scivolate durante la prima sezione del il muro, risultando in un inaspettato ultimo posto. Il giapponese Masahiro Higuchi, lo spagnolo Alberto Ginés López, il tedesco Alexander Megos e lo sloveno Luka Potocar hanno concluso la finale maschile rispettivamente al quarto, quinto, sesto e settimo posto.

Nessuna sorpresa nella gara femminile, la sensazione slovena Janja Garnbret ha vinto la sua 28a medaglia d'oro in Coppa del mondo, una collezione che vanta anche sei medaglie ai Campionati del Mondo. In una prestazione straordinaria, Garnbret ha raggiunto l'unico top della finale di stasera, dopo aver fatto una pausa per lasciare gli spettatori in sospeso prima di saltare per la presa finale. Brooke Raboutou, degli Stati Uniti, e Akiyo Noguchi, del Giappone, si sono uniti a Garnbret sul podio Lead femminile, con rispettivi punteggi di 40 e 33+. Dopo aver ottenuto due medaglie di bronzo consecutive alle coppe del mondo di Boulder a Salt Lake City, negli Stati Uniti, il mese scorso, il secondo posto di Raboutou a Innsbruck ha fatto guadagnare all'americana la sua terza medaglia di Coppa del mondo e la sua prima medaglia d'argento. Anche le olimpioniche, la russa Viktoriia Meshkova, la giapponese Miho Nonaka e l'italiana Laura Rogora, hanno chiuso al quarto, quinto e settimo posto. Le connazionali di Garnbret Vita Lukan e Lucka Rakovec hanno chiuso al sesto e all'ottavo posto dopo una finale difficile.

Podio femminile
1. Janja Garnbret (SLO)
2. Brooke Raboutou (USA)
3. Akiyo Noguchi (JPN)
Podio maschile
1. Jakob Schubert (AUT)
2. Stefano Ghisolfi (ITA)
3. Sascha Lehmann (SUI)
I risultati degli azzurri nella lead:
Laura Rogora 7
Marcello Bombardi 25
Claudia Ghisolfi 20
Giorgia Tesio 23
Michael Piccolruaz 35
Filip Schenk 44
Giovanni Placci 52
Ludovico Fossali 92

Fonte FASI

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti