Successo per il Triathlon Sprint di Baldassarre: al lago Sirio vittoria di Norberto Oddone su Cobetto e Pautassi, al femminile Daniela Locarno

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza del Triathlon di Baldassarre al lago Sirio d'Ivrea (foto organizzazione)
La partenza del Triathlon di Baldassarre al lago Sirio d'Ivrea (foto organizzazione)

Si è conclusa con successo la prima edizione del Triathlon Sprint di Baldassarre. Gli oltre 120 partecipanti hanno terminato con soddisfazione la loro prova multipla e di conseguenza Qualitry e Canavese Triathlon, organizzatori della manifestazione, non possono che dichiararsi entusiasti per il risultato, ottenuto anche grazie alla disponibilità dei 5 comuni coinvolti nell’evento, Andrate, Borgofranco d’Ivrea, Chiaverano, Ivrea, Nomaglio, e delle loro amministrazioni.

Dopo 750 mt. a nuoto nel lago Sirio, 26 km di bicicletta su strada e 4,9 km di corsa nei boschi circostanti il lago, sotto l’arco del Comitato Regionale Piemontese della Fitri è transitato per primo il giovane Norberto Oddone in 1h26'41”, classe 1995, torinese del PPR Team, che uscito terzo dall’acqua ha costruito la sua vittoria nella frazione ciclistica che prevedeva più di 800 mt. di dislivello. Il giovane atleta, che è anche tesserato nell’atletica per il Giò 22 Rivera, è giunto al cambio bici/corsa con oltre 3’ di vantaggio su un terzetto composto da Luca Cobetto (Los Tigres), poi secondo al traguardo in 1h30'18”, Alberto Pautassi (Cus Torino), terzo in in 1h31'39”, e Giacomo David (Torino Triathlon), primo fuori dall’acqua si è poi dovuto accontentare del quarto posto al traguardo in 1h32'48”.

Con le “Top 50” italiane impegnate nella finale del Grand Prix di Cagliari, Daniela Locarno, Trisports, ha dominato la gara femminile in 1h39'53”. Sempre in testa, ha incrementato il vantaggio di circa 2’ all’uscita dal nuoto che aveva su Martina Fiorentino, Cus Torino, e su Alice Leandro, Desenzano Triathlon. La Leandro recuperava poi nella bici piazzandosi seconda in 1h43'23”, mentre la Fiorentino scendeva al terzo gradino del podio dopo la corsa chiudendo in 1h47'56”.

Tanto pubblico e una bella giornata hanno fatto da corollario allo Chalet Moia, sede del ritrovo e della zona cambio, mentre il Camping Lago Sirio ha ospitato diversi atleti che hanno voluto trascorrere il weekend in camper. Ricco il montepremi offerto dai numerosi sponsor. Bavaria, Brooks, Equilibra, Decathloneasy, Valmora, Carrefour Burolo, Glutifreak, Grok, Palestra  Il Mondo, Kynotex, Pocket Bar e Pagliughi Sport, hanno supportato con numerosi premi la premiazione finale.

Il nome dato alla gara “Baldassarre” si riferisce al cigno ucciso da un bagnante nello scorso maggio e parte del ricavato è stato versato alla LIPU, Lega Italiana Protezione Uccelli di Torino. Ma gli animali in genere,  non solo i triatleti, sono stati protagonisti perché a tutelare i concorrenti c’erano anche i cani del SICS, Scuola Italiana Cani da Salvamento, che hanno completato lo spettacolo in acqua. Sulle strade invece la sicurezza è stata garantita dai numerosi volontari di Qualitry e dal gruppo AIB di Chiaverano.

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti