Il Team Pedini-Iret si conferma al vertice nei raid multi sport e si aggiudica il “Rewoolution Summer Raid 2012” di Torbole

Di GIANCARLO COSTA ,

Il Team PEDINI-IRET vittorioso al REWOOLUTION SUMMER RAID 2012.jpg
Il Team PEDINI-IRET vittorioso al REWOOLUTION SUMMER RAID 2012.jpg

Sabato 22 e domenica 23 Settembre si è conclusa a Torbole la seconda ed ultima tappa dei REWOOLUTION SUMMER RAID 2012. Nel territorio dell'Alto Garda, si sono confrontati 57 Team, composti da tre persone, su un percorso di trail running, mountan bike, kayak, tutto in orienteering ed una discesa finale in corda doppia di oltre 60 metri. Dopo le verifiche dei materiali ed i controlli tecnici presso il campo base, i concorrenti suddivisi nella categoria PRO e nella categoria AMATEUR, hanno preso il via sulla spiaggia di Torbole.

Prima frazione di corsa con sei chilometri lungo uno splendido sentiero panoramico che costeggiava il lago, poi discesa e seconda frazione in kayak sino al successivo paese di Navene. Da qui, su un ripido sentiero si raggiungeva, dopo 2000 metri di dislivello positivo il Rifugio Altissimo a quota 2090 metri dove i team hanno pernottato in tenda per poi ripartire la mattina successiva.

Il Team PEDINI – IRET composto da Roberto Mattioli, Michele Sartori e Andrea Visioli, si metteva subito in evidenza e nonostante due soste forzate per svuotare il kayak che imbarcava acqua, giungeva al Rifugio con soli 8 secondi di ritardo dal primo Team. La fortuna però non era a fianco del Team parmigiano nemmeno il giorno successivo. Dopo soli due chilometri dalla ripartenza, sulla ripida discesa resa viscida dalle nuvole basse scese nella notte, Andrea cadeva rovinosamente e si procurava una lussazione al ginocchio. Con l'aiuto di un altro concorrente che gli prestava soccorso, riusciva a ridurre la lussazione e “a botta calda”, decideva di proseguire. Il ritardo accumulato costringeva però il Team PEDINI – IRET ad una nuova rincorsa nella durissima frazione in bici, prima con discese mozzafiato e poi con una salita di sei chilometri con pendenza media oltre il venti per cento. Una foratura di Michele e successiva sostituzione del copertone era la conferma della “giornata no” per il Team. Dopo la calata in corda, e la frazione di corsa orienteering nel centro di Torbole, i Team tagliavano il traguardo situato presso la Colonia Pavese. Il Team Pedini-Iret nonostante le varie disavventure, riusciva ad insediarsi al 3° posto nella categoria PRO, ma soprattutto ad aggiudicarsi il “REWOOLUTION SUMMER RAID 2012”, la speciale classifica dei due eventi estivi, sommando al risultato di Torbole la precedente vittoria ottenuta in Luglio a Bergamo.

Quale ulteriore soddisfazione per il Team parmigiano arrivava anche la vittoria del PEDINI – IRET WOMEN, composto da Stella Varotti, Stefania Zarotti e Federica Zacchia nella categoria Donne PRO. Come nelle manifestazioni precedenti encomiabile l'intero staff organizzativo ed i main-sponsor, che oltre ad una ricca premiazione mettevano in palio un viaggio con week-end in Nuova Zelanda per i vincitori e per un Team estratto a sorte. Rewoolution, activewear Made in Italy 100% in pura lana Merino e title sponsor, sostiene con orgoglio questi avvincenti eventi che rappresentano un nuovo modo di vivere lo sport outdoor ed esaltano lo spirito di squadra, entrando in sintonia con i valori proposti dal brand. (Roberto Mattioli)

Altre foto e notizie su : http://www.rewoolutionraid.com/it/

CLASSIFICA PRO:

1° - TENDAGGI FARIELLO TEAM 2

2° - ADVENTURE RACING REWOOLUTION TEAM

3° - TEAM PEDINI - IRET

CLASSIFICA DONNE PRO :

1° - PEDINI – IRET WOMEN

2° - DREAM TEAM

CLASSIFICA AMATEUR :

1° - TEAM CARPENTARI BY FABIO 2° - SMUTANDATI TEAM 3° - ESSENCE OF FREEDOM

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti