The French Spiderman colpisce ancora

Di ALBERTO ,

ALAINROBERT
ALAINROBERT

L’8 ottobre, Alain Robert, meglio conosciuto come l’Uomo Ragno francese, ha scalato la parigina Tour Ariane, aggiungendo un’altra vetta urbana alla sua ricchissima collezione.

Chi ha nel sangue il coraggio e l’abilità del boulder, trova occasioni per arrampicarsi ovunque: sulla roccia naturale; sul cemento armato piegato ai progetti dell’uomo; finanche su vetro e acciaio, apparentemente molto più scivolosi. Tra gli uomini che pensano in verticale figura certamente Alain Robert, che domenica 8 ottobre ha vittoriosamente dato l’assalto ai 152 metri della Tour Ariane nel parigino quartiere della Defense.

Per arrivare a vedere la Tour Eiffel dall’alto, il climber ha impiegato soli 36 minuti, sciorinando un’ottima tecnica d’arrampicata (da solo e senza corda) e stupendo un buon numero di spettatori e giornalisti, che, increduli, si sono via via radunati ai piedi del moderno grattacielo. Molto meno sorpresi si sono rivelati i poliziotti, che aspettavano Alain in cima alla torre con la faccia tranquilla di chi è ormai abituato a queste imprese “non autorizzate”.

L’atleta, infatti, è noto in tutto il mondo sotto lo pseudonimo di French Spiderman (Uomo Ragno francese) e, nel tempo, è riuscito a piantare la propria bandierina su molti degli edifici più alti del pianeta. Una dopo l’altra, sono oltre novanta le vette urbane scalate da Robert. In Europa, per esempio, portano il marchio del boulder francese la Torre Eiffel e il Grande Arche a La Défense; oltre oceano, invece, tra gli edifici che non hanno potuto opporre alcuna resistenza alla scalata del moderno Spiderman rientrano il New York Times Building e l’Empire State Building di New York, le Sears Tower di Chicago, il Golden Gate Bridge di San Francisco, le Blue Cross Tower di Filadelfia e il Luxor Hotel Pyramid di Las Vegas. D’altronde, se Europa e America sono capitolate, Alain Robert vanta anche prede esotiche, come le Petronas Tower di Kuala Lumpur. Non si può certo dire che a questo Uomo Ragno d’oltralpe non piaccia viaggiare!



Può interessarti