Tragedia sull'Aconcagua - Argentina

Di GIANCARLO COSTA ,

Nuovo drammatico incidente in alta quota. Questa volta tocca a quattro alpinisti italiani impegnati nella scalata dell'Aconcagua, la vetta più alta del Sudamerica, un vulcano di 6962 metri d'altezza.

Due sono già scesi dalla montagna e portati all'ospedale, un terzo, Matteo Refrigerato, è in condizioni peggiori, ed è stato recuperato, mentre l'alpinista morta è Elena Senin, di Ivrea residente a Milano.

Secondo le ultime notizie, sarebbe morto anche Federico Campanini, la guida argentina che accompagnava il gruppo.

Della cordata italiana, investita martedì da una bufera violentissima durante la salita, facevano parte due uomini - Matteo Refrigerato (35 anni) e Mirko Affasio (39), entrambi originari di Cairo Montenotte, nel savonese - e due donne: Marina Attanasio (38 anni, di Milano) ed Elena Senin (38 anni di Invrea ma residente a Milano).

Secondo quanto riferito dai soccorritori, gli alpinisti al momento del ritrovamento si trovavano a 6600 metri sul micidiale ghiacciaio dei Polacchi, versante nord-est della montagna. Le loro condizioni erano piuttosto precarie con "diversi gradi d'ipotermia, disidratazione e congelamento delle estremita". Gli alpinisti erano sprovvisti di tende e sacchi a pelo.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti