Traversata Colle Galisia 1944, fumetto vince premio nazionale sulla Resistenza

Di EMANUELE ZANGARINI ,

Una scena tratta dal fumetto. Per gentile concessione di Corrado Bianchetti.
Una scena tratta dal fumetto. Per gentile concessione di Corrado Bianchetti.

Il premio Accendi la Resistenza è diventato il 5 giugno scorso l'occasione per ricordare la traversata del Colle della Galisia del novembre 1944. La traversata costò la vita a quasi tutti i partigiani alpini che cercarono di varcare il confine con la Francia a pochi chilometri da Ceresole Reale.

A ricordare l'avvenimento Corrado Bianchetti che con il fumetto Chiama ancora si è aggiudicato il premio Resistenza.Gulp della competizione Under 35 per "l'intreccio fra ricerca storica e narrazione" che riporta il lettore alla "radicalità delle scelte in tempo di guerra".

A parlarci della manifestazione e di come si è avvicinato a questo tragico capitolo della storia della montagna l'autore Corrado Bianchetti:

È un concorso a livello nazionale e quindi un premio che mi riempie di orgoglio e che dà a questo lavoro molta visibilità. Accendi la Resistenza ha un fine importantissimo: quello di trasmettere le storie e gli ideali della Resistenza con linguaggi artistici diversi. Mi è piaciuta talmente tanto questa idea che parteciparvi mi è sembrato quasi un dovere, indipendentemente dal risultato che ne sarebbe conseguito.

La storia che andrò a raccontare parla della più grande tragedia partigiana della montagna, che purtroppo è troppo poco conosciuta. Una storia reale che dentro di sé ha tanti aspetti che possono essere di esempio per chi la leggerà.

In più avrò l’opportunità di indagare sui luoghi, i piccoli paesi di montagna e le vette della mia zona. La ricerca rappresenta infatti la parte più complicata del mio lavoro ma anche la più bella e avventurosa.

Un modo per onorare la memoria di chi ha perso la vita per la libertá di tutti: per questo, come dice il titolo, bisogna chiamare ancora, non smettere mai di esaltare i valori della Resistenza e della montagna, che sono sinonimi di libertà.

Pronipote di un partigiano fucilato a Caluso, una famiglia nell’artigianato delle ceramiche di Castellamonte e studi all'Accademia Albertina, Bianchetti firma la seconda graphic novel dedicata alla Resistenza dopo Non ti scordar di me del 2015.

Il premio Accendi la Resistenza è stato sostenuto dalla Compagnia di San Paolo e organizzata in collaborazione con l’Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza, Scuola Holden e Feltrinelli.

Per saperne di più

Il sito ufficiale di Accendi la Resistenza

La pagina facebook dell’autore

  • Curo le rubriche di ambiente, energia, della ciclabilità e della mobilità sostenibile di bici.tv e outdoorpassion.it. Seguo la parte tecnico-informatica di Outdoor Passion dal 2007 quando portava il nome di Sport Communities. Twitter: @emazangarini Facebook: emanuele.zangarini

Può interessarti