Al triathlon dell'Isola d'Elba Elbaman, vittorie del belga Lucky Berlage e Marta Bernardi

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo del vincitore dell'Elbaman (foto organizzazione)
L'arrivo del vincitore dell'Elbaman (foto organizzazione)

E’ entrata nel vivo alle primissime luci dell’alba di domenica 27 settembre 2015 la competizione sportiva più attesa dall’isola d’Elba. Dopo la quarta ora di gara, la classifica vedeva in testa nella gara Ironman il numero 1 Lucky Berlage, non una novità per la competizione, considerando che l’atleta Belga l’anno scorso si aggiudicò la vittoria . Al suo inseguimento il numero 146, l’azzurro Marco Montanari, seguito dal 188, lo svizzero Adrian Zahnd. Situazione un po’ più complicata per le donne, l’atleta numero 105 , la tedesca Almuth Gruber, che deteneva le redini della gara, è rimasta vittima di una caduta nel primo giro della frazione di ciclismo, cedendo la testa alla numero alla 107, la connazionale Carolin Horn-Engelke. Primi nella gara di staffetta i ragazzi del “Team Eno”. La tenacia e la forza di volontà degli atleti ha causato diversi cambi di podio nel corso della gara, ribaltando quelle che erano le prime graduatorie.

Prime a terminare la gara le donne di Elbaman73, con la fiorentina Marta Bernardi seguita con un discreto distacco, circa 15 minuti, dalla francese Celine Cerrez e al terzo posto da Eleonora Peroncini. Per gli uomini è stata una battaglia fino all’ultimo minuto: i primi tre classificati sono arrivati al traguardo con pochissimo distacco l’uno dall’altro. Vincitore Gabriel Hopf, seguito da due italiani, Andrea Riva e Stefano Luciani.

Grandissima soddisfazione per Lucky Berlage, vincitore assoluto della gara su distanza Iron, stabilendo inoltre il record di 9h 26’ e 15’’ spodestando l’atleta Alessandri detentore del miglior risultato dal 2007. Prima a tagliare il traguardo tra le donne nella sezione Iron è stata la tedesca Carolin Engelke- Horn. Dopo l’arrivo, la vincitrice si è dichiarata fortunata per questa opportunità e ha rivolto un pensiero alla connazionale Gruber, costretta al ritiro durante la gara di bike a causa di una caduta.

La gara si è svolta sotto una calda giornata di sole, con il contorno della spiaggia di Marina di Campo ancora affollata dai numerosi turisti che si sono trovati in questo ultimo week end di settembre all’Isola d’Elba.

Fonte elbaman.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti