Triathlon: La Carica Dei Mille Al Tricolore Di Gaggiano

Di ALBERTO ,

triathlon
triathlon

Il Lago Boscaccio di  Gaggiano, alle porte di Milano, ospiterà sabato e domenica  i Campionati  Italiani di Aquathlon Classico e di Triathlon Sprint. Un vero record di iscritti per il Friesian Team, che supera la quota dei mille.


Il weekend si avvicina e Gaggiano sarà protagonista di due eventi di importanza nazionale. Sabato 13 giugno si svolgerà infatti l’Aquathlon sulla distanza “classica” di 2.500 metri di corsa a piedi, 1.000 di nuoto e ancora 2,5 km di podismo. La Gara assegnerà il titolo nazionale di specialità ma il clou è atteso il giorno dopo, domenica 14, quando sarà la volta del Triathlon Sprint sulla distanza di 750 metri di nuoto, 20 km di ciclismo su strada e 5 km di corsa a piedi. Teatro di gara sarà per il sesto anno consecutivo la splendida area naturalistica del Lago Boscaccio di Gaggiano, a due passi da Milano.

Ma torniamo alle competizioni che hanno portato all’edizione 2009 un record di iscritti! Hanno infatti presentato le loro iscrizioni ben 270 atleti per l’Aquathlon di sabato e 800 per il Triathlon.

Tra gli iscritti dell'Aquathlon, Andrea Secchiero, giovane azzurro della ProtektriathlonRho e vincitore della medaglia d'argento ai recenti Europei U23 di duathlon a Budapest, ha vinto le ultime due maglie tricolori di specialità ed è dunque il favorito della vigilia.
A dargli battaglia ci penseranno Leonardo Ballerini e Jonathan Ciavatella, entrambi capaci di frazioni natatorie veramente notevoli. Da segnalare il ritorno alle gare del campione Marco Salamon, che ha più volte vestito la maglia azzurra.
In campo femminile, assente la campionessa in carica Maria Casciotti, a giocarsi la vittoria finale saranno Giunia Chenevier e Silvia Gemignani, due ottime nuotatrici, Marta Gaiardelli e Monica Cibin.

Per quanto riguarda il triathlon, in campo femminile Annamaria Mazzetti (Fiamme Oro) può essere indicata come la favorita, anche se la concorrenza è davvero tosta. A partire dalla campionessa in carica, sua compagna di squadra, la triestina Daniela Chmet (e potrebbe essere un gioco di squadra a portarle al trionfo, grazie anche al supporto di Adelaide Cappellini e Cristian Giribon); per proseguire poi con la valdostana Giunia Chenevier e Marta Gaiardelli, entrambe Fiamme Azzurre, il duo del Triathlon Cremona Stradivari Irma Ventura e Monica Cibin; Dina Braguti, più a suo agio sulle medie e lunghe distanze, e per ultima la sempre temibilissima Silvia Gemignani.
Tra gli uomini, i Carabinieri con il campione in carica Alessandro Fabian (oro agli Europei di duathlon U23 a Budapest) tenterà il bis supportato dal suo squadrone composto da Giulio Molinari, Emilio e Andrea D'Aquino, Daniel Hofer e Massimo De Ponti (assente Giuseppe Ferraro), tutti atleti peraltro in grado di vincere la gara. A contrapporsi alla squadra dell'Arma ci penseranno le Fiamme Oro di Alberto Alessandroni, Danilo Brustolon e Manuel Canuto, le Fiamme Azzurre di Alex Ascenzi e Stefano Belandi; l'Esercito con Daniele Fiorentini, Giorgio Roveda e Jonathan Ciavatella; e poi ancora i due DDS Mattia Ceccarelli e Andrea Vizzardelli, il campione 2007 Ivan Risti, Leonardo Ballerini e Davide Bargellini del Triathlon Cremona Stradivari. Con la possibilità che qualche giovanissimo si inserisca per dire la sua.
Al via del triathlon anche il non vedente Alberto Ceriani.

Un fitto programma di gare per i mille atleti presenti a Gaggiano.

Sabato 13 il ritrovo è previsto per le ore 08:00 con la distribuzione dei pacchi gara. La partenza della competizione avrà invece luogo alle ore 12:00 per concludersi con un “Pasta party” previsto per le ore 14:00 a cui seguiranno le premiazioni.

Domenica 14, dopo la distribuzione dei pacchi gara disponibili dalle 06:30, avrà il via alle ore 08:30 la prima delle cinque batterie con un unico intervallo previsto tra le 11:30 e le 13:00 per consentire il regolare svolgimento del traffico. Imperdibili il “Pasta party” dalle ore 12:00 e le premiazioni al termine delle gare.

Il Friesian Team, organizzatore dell’evento, ricorda a tutti i partecipanti l’obbligo di portare il proprio chip Winning Time per essere classificato.

L’atleta che non ne sia ancora in possesso potrà acquistarlo direttamente presso il Punto chip Winning Time presente nella zona di consegna dei pacchi gara al prezzo di 12 Euro  e che sarà immediatamente attivo e valido per sempre su tutti gli eventi cronometrati da Winning Time o noleggiarne uno giornaliero valido esclusivamente per l’evento dietro versamento di una cauzione di 10 Euro (con restituzione di 7 Euro alla riconsegna del chip).

L’atleta potrà posizionare Il chip alla caviglia grazie a un’apposita fascia di velcro regolabile e semplicissima da indossare.



Può interessarti