Triathlon di Madrid: Alessandro Fabian ottimo 5º posto

Di MARCO CESTE ,

Alessandro Fabian_triathlon.jpg (foto fitri.it)
Alessandro Fabian_triathlon.jpg (foto fitri.it)

Straordinario Alessandro Fabian che conquista uno storico 5° piazzamento nella prova di Campionato del Mondo di Madrid, confermando non solo il suo biglietto ai Giochi di Londra ma facendo sognare l'Italia del Triathlon olimpico. Un 5° posto che giunge dopo un breve giallo causato da un errore in zona cambio (T2) da parte dell'organizzazione, che lo aveva relegato ad un ottavo piazzamento iniziale di classifica ma che, in seguito all'immediato ricorso dello staff azzurro, ha riconsegnato la meritata e magnifica 5^ piazza al nostro Fabian che entra di prepotenza nella storia del triathlon italiano.

Dalla prima frazione di nuoto Fabian (CS Carabinieri), come è suo solito fare, è uscito molto bene tra i primi ed è rimasto nel gruppo leader anche nella frazione successiva ciclistica, insieme a Brownlee Polyansky, Bryukhankov, Varga, Petzold , Raphael, Tayama, in tutto 9, 10 atleti rimasti insieme, aumentando il distacco dagli inseguitori fino alla T2.
Uscito dalla seconda transizione, dopo l'incertezza per il disguido creato dall'organizzazione, Fabian ha proseguito con la stessa determinazione e concentrazione mantenute fino ad allora, capace di superare altri avversari e di resistere all'incalzare dei concorrenti fino al traguardo, aggiudicandosi il suo primo storico risultato di ITU World Series.
Nel contempo, Davide Uccellari (GS Fiamme Azzurre), dopo un nuoto che lo ha visto uscire ad oltre un minuto della testa della gara ed una frazione ciclistica in cui si è mantenuto nel terzo gruppo, è riuscito con la sua fantastica e risolutiva corsa ad aggiudicarsi la 19^ posizione assoluta che gli consolida la qualificazione a Londra. L'Italia del triathlon conferma i suoi 2 azzurri nella gara olimpica del 7 agosto!
Per Daniel Hofer, uscito anche lui attardato dal nuoto e rimasto in bici nel terzo gruppo, da sottolineare il suo ottimo lavoro nella frazione ciclistica, dove ha tentato un'azione per far rientrare il terzo gruppo sul secondo, come poi è accaduto a tre quarti di gara: un lavoro in bici durissimo, nel suo personale tentativo di chiusura in cui ha però speso troppe energie per la successiva frazione ed ha concluso la gara 45° al traguardo.
La ITU World Series di Madrid ha incoronato Jonathan Brownlee, vincitore incontrastato: dopo aver condotto con tutta tranquillità le prime due frazioni, ha proseguito nel suo 'volo', incredibile Jhonny che non ha avuto avversari in grado di stargli dietro nella corsa finale ed ha tagliato il traguardo in solitaria, con 40 secondi di distacco dal resto della gara; alle sue spalle,doppietta russa con Bryukhankov Argento e Polyanskiy Bronzo.
Ale Fabian è emozionato: " Speravo di far bene dopo san Diego che non mi aveva dato soddisfazione e ci sono riuscito. E' un risultato importantissimo in questo momento 'pre-olimpico' anche dal punto di vista psicologico. Quando sono uscito dalla T2 l'unico pensiero è stato 'non devo farmi prendere, devo andare avanti' ed ho proseguito concentrato con il mio passo in progressione senza farmi disorientare da altri pensieri per il disguido in zona cambio".
Grande soddisfazione del CT Contin per questo riconoscimento allo spessore di Fabian:" Un atleta che ha le prime due frazioni potentissime ed oggi ha mostrato non solo l'ennesimo salto di qualità, ma che ha ancora notevole margine di migliorare ulteriormente la corsa. Sono anche soddisfatto per il programma ed i recuperi che abbiamo attuato, abbiamo fatto e scelto i lavori giusti, ora si parte per l'altura. Anche per il giovane Uccellari, sebbene l'avvio di gara ci ha complicato un po' la situazione, ha mostrato di saper ben gestire le risorse nel ciclismo e di avere una corsa che lo rende fortemente competitivo, ha realizzato il 10° tempo assoluto e si aggiudica la qualificazione olimpica con tutti i diritti di chi ha la stoffa giusta" - conclude Contin.
Per la qualificazione di Alice Betto,confermato dal rank ufficiale pubblicato dall'ITU che è la seconda delle escluse, alle spalle delle 55 atlete che gareggeranno alle Olimpiadi di Londra il 4 luglio; le definitiva stesura sarà comunicata dall'ITU dopo il 22 giugno.
Podio
1 Jonathan Brownlee (GBR)
2 Alexander Bryukhankov (RUS)
3 Dmitri Polyansky (RUS)
4 Ivan Vasiliev (RUS)
5 ALESSANDRO FABIAN (ITALIA)
19 DAVIDE UCCELLARI (ITALIA)
45 Daniel Hofer (ITALIA)
Fitri.it



Può interessarti