Triathlon Olimpico Bardolino (VR)

Di GIANCARLO COSTA ,

Frazione nuoto
Frazione nuoto

È stata una due giorni intensa, difficile, ma ricca di soddisfazioni per il Peperoncino Team, come di consueto impegnato su diversi fronti. Il triathlon olimpico di Bardolino, la gara più prestigiosa su questa distanza del panorama italiano, è uno degli eventi clou dell'annata agonistica e anche questa volta la Pepe Gang ha risposto "presente". Il nostro valido ungherese Csaba Kuttor, che considerato il passato ricco di partecipazioni a gare internazionali e condito anche dalla presenza alle Olimpiadi, non si è fatto di certo intimorire dal denso parterre di atleti al via, riuscendo nonostante il periodo della stagione piuttosto fitto di impegni, a cogliere uno splendido terzo posto. "La gara di Bardolino è molto tecnica - ha spiegato dopo il traguardo - quindi ho badato a controllare nella frazione a nuoto e ad entrare nel primo gruppo in bici. La parte in bici era molto dura, quindi non ci siamo attaccati ma aiutati a vicenda. Poi nella corsa io ho mantenuto i miei livelli da 33´ sui 10 km, mentre gli altri sono semplicemente andati più forte, dunque non ho niente da rimproverarmi. Ero anche stanco, dopo aver partecipato a Klagenfurt la settimana scorsa.".

Sfiorano l'ingresso in top-ten Yohann Vincent e David Ruzsas, rispettivamente 11° e 12°, e Kristof Kiraly, 16°. Ventiquattresimo Eddy Papais. In campo femminile, la migliore delle nostre è stata Ezster Dudas, capace di cogliere un buon sesto posto. Camille Donat, reduce dal quarto posto all'Ironman 70.3 Italy d Pescara, ha chiuso l'interessante gara femminile all'ottavo posto, dimostrando il suo indiscusso valore su distanze diverse e i notevoli margini di crescita di cui ancora dispone. Domenica, proprio Camille, ha ottenuto un successo importante nella sua nazione: si è infatti laureata campionessa nazionale universitaria sulla distanza olimpica. Sempre dalla Francia, arriva anche il successo di Toumy Degham, a segno nel triathlon olimpico di Sables d'Olone.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti