In Valle d'Aosta la fine del mondo dall'Osservatorio Astronomico di Saint-Barthèlemy

Di GIANCARLO COSTA ,

Osservatorio Saint-Barthelemy
Osservatorio Saint-Barthelemy

Secondo alcune interpretazioni, venerdì 21 dicembre 2012 potrebbe avvenire la fine del mondo a causa di catastrofici eventi astronomici. Si tratta di ipotesi fondate o solo di fantasie? Scopriamolo insieme in due appuntamenti, unici nel loro genere, organizzati dalla Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS, prima e dopo la data fatidica.

Domenica 16 dicembre - "Fino alla fine del mondo" c/o Sala conferenze dell'Osservatorio Astronomico, dalle ore 15,00 alle 16,30.

Si propone una speciale proiezione al Planetario per verificare se l’allineamento dei pianeti, gli asteroidi che passano vicino alla Terra e il buco nero al centro della Via Lattea costituiscono un pericolo reale. Un ricercatore dell'Osservatorio Astronomico fornirà utili "istruzioni per l'uso" per tenersi informati sugli accadimenti cosmici della prossima... fine del mondo.

E se il mondo non finisse? Per festeggiare insieme lo scampato pericolo, la fondazione Clément Fillietroz-ONLUS, che gestisce l'Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d'Aosta e il Planetario di Lignan, vi invita a alzare lo sguardo verso il cielo dopo la... fine della Terra!

Sabato 22 dicembre, “The day after” propone in Osservatorio Astronomico speciali visite guidate diurne e notturne, le prime osservazioni del Sole e del cielo notturno dopo... la fine del mondo! Tra la visita guidata diurna e notturna è possibile partecipare ai viaggi virtuali nel cosmo del Planetario: alle ore 16:30 "A spasso per il cielo", una passeggiata tra le stelle pensata per i più piccoli (ma anche per gli adulti!), e alle ore 18:00 "Il cielo sopra Saint-Barthélemy", per scoprire insieme le costellazioni tipiche di questa stagione.

In allegato i comunicati stampa relativi alle due iniziative.

Per maggiori informazioni: www.oavda.it

Fonte Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d'Aosta

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti