Vietate le salite al Cervino

Di GIANCARLO COSTA ,

Cervino.jpg
Cervino.jpg

Prevenire è meglio che curare, una massima che vale in medicina e ormai anche nell'alpinismo. Forse la catena di incidenti di questa tragica estate 2009 ha fatto alzare le antenne a tutti coloro che vivono di montagna e ne sono parte integrante. Dopo la chiusura della via alle Grandes Jorasses nel gruppo del Monte Bianco, con un'ordinanza del 20 agosto del comune di Courmayeur, a causa della situazione instabile del ghiacciaio Whymper, da cui si aspetta a giorni il crollo di un seracco sulla val Ferret, la stessa decisione è stata presa per il Cervino.

Il sindaco di Valtournenche Domenico Chatillard ha emesso ieri con un'ordinanza che vieta la salita sulle vie del versante italiano del Cervino. Addirittura 25 alpinisti per sicurezza sono stati trasportati a valle in elicottero. Si sono staccati massi sopra il rifugio Carrel, ci sono fessure e lastroni in bilico, e le guide del Cervino stanno valutando che tipo d'intervento eseguire per risolvere la situazione.

Già nel 2003 le frane causarono il divieto di salita lungo la via italiana. Tutte le montagne sono destinate a sfaldarsi col tempo, certo che tanti crolli degli ultimi anni, che fanno notizia perché ripresi dai media, fanno pensare che i cambiamenti climatici stiano accelerando lo scioglimento del permafrost, quel collante ghiacciato che tiene le rocce unite soprattutto nelle zone con elevata pendenza.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti