Kangchenjunga

Marco Confortola in partenza per il Kangchenjunga

Di Giancarlo Costa

Kangchenjunga

La prossima sfida di Marco Confortola si chiama Kangchenjunga, situata al confine tra Nepal e India, con i suoi 8586 metri è la terza montagna più alta della terra.
Il Kanche, nome comunamente usato dagli Alpinisti per abbreviare e facilitare la pronuncia, è l’ottomila più orientale e significa: cinque forzieri della grande neve.
Il Kanchenjunga è già stato tentato da Marco nel 2014 rinunciando a quota 8450 metri per un problema al piede sinistro che l’ha portato di ...

Continua a leggere

Due mesi al Kangchenjunga: il racconto di François Cazzanelli

Di Giancarlo Costa

François Cazzanelli verso il campo 3 del Kangchenjunga (foto spedizione)

Sembra sempre che il tempo voli, ma quando si è in attesa dell’occasione giusta per realizzare un sogno questo sembra fermarsi: così è stato per noi allo Yalung Base Camp a 5400 metri di quota ai piedi del Kangchenjunga

Avevamo lasciato l’Italia il 2 aprile e dopo solo quindici giorni siamo giunti al campo base, effettuando un trekking lunghissimo e selvaggio, con la stagione ancora in ritardo quindi con tantissima neve e un freddo che ci penetrava nelle ...

Continua a leggere

Sul Kangchenjunga vetta per Nives Meroi e Romano Benet, in cima anche lo spagnolo Soria e per il kazako Urubko

Di Giancarlo Costa

Kangchenjunga

Sembra quasi facile la salita al Kangchenjunga, quota 8586 metri in Himalaya, terza montagna della terra in ordine di altezza. Ma così non è, anzi. Non tragga in inganno la successione di salite avvenute negli ultimi giorni, di cui si riesce a dar notizia grazie alla comunicazione lampo via internet. La salita di Marco Camandona, unico della spedizione valdostana a raggiungere la cima, era stata preceduta da quella della coppia di alpinisti tarvisiani Nives Meroi e Romano Benet nella giornata ...

Continua a leggere

Marco Camandona in vetta al Kangchenjunga a 8586 metri!

Di Giancarlo Costa

Marco Camandona (foto lastampa.it)

E' la terza montagna della terra per altezza il Kangchenjunga, con i suoi 8586 metri, vetta himalayana, quest'anno obbiettivo delle spedizioni alpinistiche non solo valdostane ovviamente. Per Marco Camandona è stata vetta ieri, dopo un mese e mezzo di spedizione (erano partiti il 1° aprile), in cui hanno tracciato e portato materiali, tende e corde, senza l'aiuto di sherpa e senza bombole di ossigeno artificiale.

Per Marco Camandona, alpinista, guida alpina e maestro di sci, anche famoso nell ...

Continua a leggere

La spedizione al Kangchenjunga in attesa della finistra di bel tempo per tentare la vetta

Di Giancarlo Costa

I componenti della spedizione al Kangchenjunga

Secondo quando scritto da Marco Camandona via sms sul suo sito, sono quasi ultimate lo operazioni di acclimatamento in attesa del tentativo di salita al Kangchenjunga, che con i suoi 8516 metri è la terza montagna più alta del mondo. Venti fino a 90 km/h hanno accompagnato gli ultimi giorni, con Camandona ed Emrik Favre che stanno cercando di montare una tenda a 7600 metri, che diventerà Campo 3, mentre François Cazzanelli è sceso al Campo Base perchè non ...

Continua a leggere

La spedizione al Kangchenjunga di Camandona, Cazzanelli, Confortola, Favre e Nicolini ha installato Campo1

Di Giancarlo Costa

Spedizione al Kangchenjunga

Pasqua di riposo dopo aver installato il Campo 1 a quota 6100 metri per la spedizione italiana al Kangchenjunga (quota 8586 metri) dei valdostani Marco Camandona, François Cazzanelli, Emrik Favre, del valtellinese Marco Confortola e del trentino Franco Nicolini. Arrivati al Campo Base il 15 aprile dopo un lungo avvicinamento e l'attesa di materiali arrivati in ritardo, tra il 17 e ieri 19 aprile sono saliti portando il materiale e hanno installato le tende che costituiscono il Campo 1 ...

Continua a leggere

Spedizione al Kangchenjunga aprile-maggio 2014

Di Giancarlo Costa

Spedizione al Kangchenjunga aprile-maggio 2014

Sarà un'avventura per gente tosta questa spedizione al Kangchenjunga (quota 8586 metri), che montagna tosta e difficile da salire lo è da sempre. Un trentino, Franco Nicolini, un valtellinese, Marco Confortola, e tre valdostani, Marco Camandona. Emrik Favre e François Cazzanelli, questo il team che cercherà di salire senza usare ossigeno artificiale in vetta. Proprio a François Cazzanelli ho chiesto di presentare questa sua grande avventura, la scalata al suo primo “ottomila”.

Di François Cazzanelli

Il Kangchenjunga è la ...

Continua a leggere

Mario Panzeri in vetta al Kangchenjunga (quota 8586 metri), 12 ottomila per lui

Di Giancarlo Costa

Kangchenjunga.jpg (foto www.mostlists.com)

L’alpinista lecchese Mario Panzeri e' giunto in vetta al Kangchenjunga, quota 8586 metri, in Nepal, terza montagna della Terra. Con questa montagna sono 12 gli ottomila scalati da Panzeri, tutti senza l’uso dell’ossigeno artificiale.

Panzeri dalla cima ha chiamato la moglie al telefono per annunciarle l'esito positivo dell'ascensione, ora e' in corso la discesa verso il fondo valle. Insieme a lui ci sono altri tre alpinisti. L'attacco alla vetta e' scattato ieri sera dopo ...

Continua a leggere

Gli 8000 delle donne

Di Giancarlo Costa

Gerlinde-Kaltenbrunner-al-Lhotse (Foto Dujmovitz)

Un simbolico traguardo ancora da raggiungere, per quel che riguarda l'alpinismo himalayano, riguarda la salita dei 14 ottomila da parte di una donna. Tre alpiniste sono in ballo per questo traguardo, l'italiana Nives Meroi, la spagnola Edurne Pasaban e l'austriaca Gerlinde Kaltenbrunner.

Qualche giorno fa Edurne Pasaban, salendo il Kangchenjunga, è arrivata a quota 12 ottomila.

E' invece andata male a Nives Meroi, che impegnata sulla stessa montagna, è dovuta tornare indietro per un attacco di mal ...

Continua a leggere