Domenica 26 aprile rassegna cinematografica gratuita online con 6 pellicole della Cineteca storica del Museomontagna

Cinema Museomontagna

Appuntamento alle ore 15.00 di domenica 26 aprile sul canale Youtube CAI per una retrospettiva che sarà un viaggio imperdibile attraverso sei pellicole della Cineteca storica e Videoteca del Museomontagna dedicate al mondo verticale e alla storia dell’alpinismo.
La mini rassegna concluderà la programmazione settimanale de "La montagna a casa", iniziativa del Club Alpino Italiano con Sondrio Festival - Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi, Parco dello Stelvio e Museo Nazionale della Montagna "Duca degli Abruzzi" - CAI Torino.

...

Continua a leggere

Il futuro degli sport outdoor di montagna e dell'alpinismo ai tempi del Covid-19

Il futuro degli sport outdoor di montagna e dell'alpinismo ai tempi del Covid 19

Come la pandemia Covid-19 cambierà le attività outdoor? Quale sarà il futuro degli sport in quota e dell'alpinismo? La prossima sarà l'estate della montagna?

A tutte queste domande, domenica 26 aprile alle 18.00 in diretta live Instagram, risponderanno Hervé Barmasse, Vincenzo Torti, Presidente del CAI e Pietro Giglio, Presidente delle Guide Alpine Italiane, che si confronteranno sul tema delle attività in montagna per l'estate in arrivo, rispondendo anche alle domande dei followers. Cosa sarà permesso, come ...

Continua a leggere

Ferrino per l’emergenza coronavirus

Ferrino per l'emergenza coronavirus

Ferrino è da sempre al fianco di chi opera nelle situazioni di emergenza, è attualmente impegnata nella realizzazione di ospedali da campo.
Ferrino è principalmente conosciuta per le attrezzature Outdoor destinate agli appassionati di montagna ed alpinismo, compagna di piccole e grandi imprese in ogni angolo della terra.
Una parte meno conosciuta della attività dell’azienda torinese, è di affiancare chi opera in prima linea nel pronto intervento, contribuendo a salvare vite umane, fornendo assistenza e riparo alle popolazioni colpite da ...

Continua a leggere

Giornata Mondiale della Terra: la riflessione sull'interazione tra inquinamento atmosferico e diffusione del coronavirus

Giornata Mondiale della Terra (foto earthdayorg)

Il 22 aprile 1970 venti milioni di cittadini americani si mobilitarono per protestare contro il disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio da un pozzo della Union Oil, nel mare al largo della California. Nasceva così la Giornata Mondiale della Terra (www.earthday.org). In questi 50 anni di strada se ne è percorsa tanta, la consapevolezza ambientale dell'umanità è cresciuta, ma i problemi della Terra non sono affatto risolti e la minaccia del riscaldamento globale incombe ancora su di noi. Ecco ...

Continua a leggere

La Società delle Guide del Cervino raccoglie oltre 14000 euro con la vendita per beneficenza delle Scale Jordan dismesse

François Cazzanelli sulla Scala Jordan del Cervino

La Società Guide del Cervino, con la vendita delle due Scale Jordan, ha raccolto in totale €14.631 – fa sapere il presidente Laurent Nicoletta – somma che andrà in beneficenza a favore delle associazioni della Valle d’Aosta che in questo periodo delicato sono impegnate nel far fronte all’emergenza coronavirus. Siamo felici del risultato ottenuto – aggiunge Nicoletta – eravamo consapevoli che l’iniziativa potesse essere interessante, ma siamo rimasti positivamente colpiti dal coinvolgimento raggiunto. Probabilmente – conclude il presidente ...

Continua a leggere

La FASI propone un protocollo in vista della ripresa dell'attività nelle sale di arrampicata

Bouldering in sala di arrampicata

Fin dall’inizio dell’emergenza causata dalla pandemia dovuta al diffondersi del virus COVID-19, la FASI si è concentrata in un lavoro volto a salvaguardare in primis la salute degli atleti e di tutte le figure che orbitano attorno allo sport arrampicata, e in secondo luogo alla salvaguardia delle numerose realtà sportive dilettantistiche che animano il movimento italiano dell’arrampicata sportiva.
Il presidente federale Davide Battistella, insieme al consiglio federale ha provveduto a raccogliere le necessità degli affiliati e successivamente, insieme a ...

Continua a leggere

Nasce il nuovo portale mountainmuseum.org

Nasce il nuovo portale mountainmuseum

L’emergenza sanitaria causa coronavirus in corso, ha reso ancora più evidente la necessità per le istituzioni culturali di animare e tenere in vita la comunicazione con il proprio pubblico utilizzando nuove prospettive, tecnologie, competenze. In questo senso, la presenza online, nelle sue diverse forme, rappresenta un presidio culturale e un servizio sociale efficace in termini di condivisione e coinvolgimento.

Il Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” del Club Alpino Italiano - Sezione di Torino, mette online mountainmuseums.org, ...

Continua a leggere

Il CAI lavora perché quest'estate i rifugi possano riaprire

Rifugio Mombarone

"Faremo di tutto, intervenendo nelle sedi istituzionali e mettendo a disposizione risorse per la riapertura", precisa Antonio Montani, vicepresidente del CAI e responsabile dei rifugi.
"Pur essendo vero che possono esserci difficoltà a riaprire i rifugi, soprattutto quelli di alta quota, deve essere chiaro che il Club Alpino Italiano si è attivato e sta lavorando per scongiurare questa ipotesi", così Antonio Montani, il vicepresidente del Cai e responsabile dei rifugi commenta l'articolo pubblicato il 18 aprile, sulla testata La ...

Continua a leggere

Il CAI dona 51 autovetture per l’assistenza domiciliare in montagna

Il CAI dona 51 autovetture ad ANPAS

L’assistenza domiciliare sarà un tema centrale nella gestione della fase 2 dell’emergenza coronavirus, e il Club alpino italiano anticipa le risposte ai bisogni diffusi con un atto concreto di solidarietà. Il Cai ha infatti stanziato mezzo milione di euro per l’acquisto di 51 autovetture da donare ad ANPAS per rafforzare l’assistenza alla popolazione più fragile delle aree montane.
Ci sono 7 milioni di persone con disabilità che non possono frequentare centri di riabilitazione e per cui è difficile ricevere ...

Continua a leggere

Sopravvivere al tempo del coronavirus

Aquila di mare testabianca (foto Corey Arnold World Prees Photo)

Sempre attraverso Piemonte Parchi, giungono osservazioni di un guardiaparco e riflessioni sul particolare momento che la natura sta vivendo e di riflesso anche l’essere umano, scopertosi indifeso di fronte a questa pandemia di coronavirus.

Sopravvivere al tempo del coronavirus

"Prima di tutto, si osserva la presenza di animali in zone inconsuete, in particolare ai bordi delle strade e vicino alle borgate. Ne è un esempio, fra i tanti, l'airone cenerino: non è insolito osservarlo nei prati interclusi ...

Continua a leggere