Nasce il nuovo portale mountainmuseum.org

Nasce il nuovo portale mountainmuseum

L’emergenza sanitaria causa coronavirus in corso, ha reso ancora più evidente la necessità per le istituzioni culturali di animare e tenere in vita la comunicazione con il proprio pubblico utilizzando nuove prospettive, tecnologie, competenze. In questo senso, la presenza online, nelle sue diverse forme, rappresenta un presidio culturale e un servizio sociale efficace in termini di condivisione e coinvolgimento.

Il Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” del Club Alpino Italiano - Sezione di Torino, mette online mountainmuseums.org, ...

Continua a leggere

Il CAI lavora perché quest'estate i rifugi possano riaprire

Rifugio Mombarone

"Faremo di tutto, intervenendo nelle sedi istituzionali e mettendo a disposizione risorse per la riapertura", precisa Antonio Montani, vicepresidente del CAI e responsabile dei rifugi.
"Pur essendo vero che possono esserci difficoltà a riaprire i rifugi, soprattutto quelli di alta quota, deve essere chiaro che il Club Alpino Italiano si è attivato e sta lavorando per scongiurare questa ipotesi", così Antonio Montani, il vicepresidente del Cai e responsabile dei rifugi commenta l'articolo pubblicato il 18 aprile, sulla testata La ...

Continua a leggere

Il CAI dona 51 autovetture per l’assistenza domiciliare in montagna

Il CAI dona 51 autovetture ad ANPAS

L’assistenza domiciliare sarà un tema centrale nella gestione della fase 2 dell’emergenza coronavirus, e il Club alpino italiano anticipa le risposte ai bisogni diffusi con un atto concreto di solidarietà. Il Cai ha infatti stanziato mezzo milione di euro per l’acquisto di 51 autovetture da donare ad ANPAS per rafforzare l’assistenza alla popolazione più fragile delle aree montane.
Ci sono 7 milioni di persone con disabilità che non possono frequentare centri di riabilitazione e per cui è difficile ricevere ...

Continua a leggere

Sopravvivere al tempo del coronavirus

Aquila di mare testabianca (foto Corey Arnold World Prees Photo)

Sempre attraverso Piemonte Parchi, giungono osservazioni di un guardiaparco e riflessioni sul particolare momento che la natura sta vivendo e di riflesso anche l’essere umano, scopertosi indifeso di fronte a questa pandemia di coronavirus.

Sopravvivere al tempo del coronavirus

"Prima di tutto, si osserva la presenza di animali in zone inconsuete, in particolare ai bordi delle strade e vicino alle borgate. Ne è un esempio, fra i tanti, l'airone cenerino: non è insolito osservarlo nei prati interclusi ...

Continua a leggere

Nonostante l'emergenza Coronavirus, la natura non si ferma: aiutiamo gli animali in difficoltà

Camoscio

Alzi la mano chi non si è mai imbattuto in un animale in difficoltà, perchè ferito o malato, oppure in un cucciolo (apparentemente) abbandonato dai genitori. Se qualcuno di noi è intervenuto, altri hanno lasciato perdere perchè incerti sul da farsi. Tutti, sicuramente, avremmo voluto saperne di più per non commettere errori. Il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino spiega come ci si deve comportare.

Comportamenti da adottare

A volte toccare un animale crea ...

Continua a leggere

Wet-market al bando: fermare il commercio di animali selvatici e la deforestazione per salvarci dalla prossima epidemia

La civetta delle palme mascherata su un albero di cotone. Secondo il mammalogo Alexandre Hassanin , è una delle possibili specie intermedie del COVID-19. Foto: Denise Chan, Licenza Creative Commons By-cc-sa.

Le Nazioni Unite si sono espresse a favore del bando mondiale dei wet market, o mercati-macello, per bocca della presidente ad interim del programma Biodiversità dell'UNEP, la tanzaniana Elizabeth Maruma Mrema.

“Sarebbe giusto vietare i mercati di animali vivi come già fatto da Cina e altri paesi” ha dichiarato il 6 aprile al Guardian. Il wet market di Wuhan in Cina è stato uno dei primissimi focolai dell’infezione del nuovo coronavirus 2019-nCoV. L’ipotesi tuttora al vaglio degli ...

Continua a leggere

Il Triathlon del Lago di Caldaro scivola al 2021

Partenza Triathlon Lago di Caldaro (foto Newspower)

32 anni fa nasceva il Triathlon del Lago di Caldaro e da allora ha scritto pagine di storia del triathlon nazionale e internazionale, regalando momenti di grande sport e di spettacolo agli sportivi e agli appassionati. L’evento altoatesino ha contribuito a suo modo a far conoscere le potenzialità turistiche di una zona particolarmente apprezzata per lo sport outdoor e per le peculiarità enogastronomiche.
Il calendario 2020 vedeva l’appuntamento fissato, come tradizione, ad inizio maggio, sabato 9 maggio. La FITRI, la ...

Continua a leggere

DEEJAY Xmasters non si arrende e conferma la nona edizione per luglio a Senigallia

DEEJAY Xmasters wakeboard

Quella di ieri doveva essere una delle giornate più stancanti ed emozionanti al tempo stesso. Doveva essersi concluso da poche ore, dopo più di tre mesi in giro per l’Italia, il DEEJAY Xmasters Winter Tour, con la tappa inedita e “spring edition” di Cervinia. Come è noto, a causa di un male subdolo ed invisibile che ha colpito il nostro paese, le cose sono andate diversamente ed il Winter Tour si è concluso inevitabilmente prima, confermandosi però come evento di ...

Continua a leggere

Rinviato il World Triathlon Series di Montreal

World Triathlon Series di Montreal (foto ITU)

Il governo del Canada ha emesso un ordine che limita l'ingresso della maggior parte dei viaggiatori stranieri in Canada fino al 30 giugno 2020. Data la natura internazionale del Groupe Copley World Triathlon e la nazionalità di molti dei suoi funzionari e partecipanti da oltre 40 paesi, il Montreal International Triathlon, il Triathlon Canada e il World Triathlon Series sono costretti a rimandare il Groupe Copley World Triathlon a una data successiva nel 2020. L'evento si sarebbe tenuto dal 23 ...

Continua a leggere

Il Soccorso Alpino mette online il film Senza possibilità di errore

Senza possibilità di errore

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), mette a disposizione online il film Senza possibilità di errore, il film uscito nel 2017 dedicato al Soccorso Alpino a firma di Mario Barbieri. Un regalo che il CNSAS ha voluto fare a tutti gli italiani che stanno dimostrando collaborazione, rimanendo a casa ed evitando sentieri ed escursioni di montagna, durante questa l’emergenza coronavirus.

Un documentario che racconta la grande preparazione e professionismo che caratterizzano i membri del Corpo ...

Continua a leggere