Billabong Pro Mundaka (5-17 Ottobre)

Di ALBERTO ,

adriano de souza credits kirstin scholtz getty images600
adriano de souza credits kirstin scholtz getty images600

Il surfer brasiliano ADRIANO DE SOUZA ha vinto il Billabong Pro Mundaka in Spagna battendo il veterano australiano del tour CHRIS DAVIDSON.

Con lo spostamento del campo di gara dalla lunga sinistra della foce di Mundaka alla seconda location di Sopelana a causa delle condizioni delle onde, si è proceduto dal terzo round fino alla finale. Per la sua prima vittoria assoluta nel Tour ASP l’atleta 22enne ha fatto le cose in grande stile, prima eliminando il 9 volte campione del mondo KELLY SLATER in semifinale poi sbarazzandosi di DAVIDSON in finale con 16.40 a 11.83.

Ex campione del mondo junior nel 2003, DE SOUZA è stato stabilmente nella top ten della classifica nel 2009 raggiungendo per due volte la finale prima del suo successo spagnolo di oggi. Con un balzo in classifica dal 6° al 3° posto, il forte regular si trova adesso a ruota dei leader MICK FANNING e JOEL PARKINSON. Per il 33enne DAVIDSON, il secondo posto rappresenta il miglior risultato di una turbolenta carriera che lo ha visto uscire tre volte dai top-45. L’atleta di Narrabeen ha battuto il volitivo CJ HOBGOOD in semifinale ma non è riuscito a ripetersi contro DE SOUZA. I 1032 punti guadagnati oggi proiettano DAVIDSON al 20° posto in classifica, in ottima posizione per la qualificazione al tour 2010.

La leggenda KELLY SLATER ha perso l’occasione rappresentata dalla prematura uscita di scena dell’attuale leader del tour MICK FANNING, per la quale, in caso di successo a Mundaka, avrebbe guadagnato posizioni nella corsa al titolo. Nonostante un leggero infortunio al ginocchio, SLATER ha regolato l’australiano TAJ BURROW nei quarti dando l’impressione di essere pronto ad aggiudicarsi la sua seconda gara del 2009. Ha invece perso per meno di 0.10 punti contro il vincitore finale DE SOUZA.

A due soli eventi dal termine, il titolo dell’ASP World Tour sembra destinato ad essere assegnato sulle famose spiagge Hawaiane, nel Billabong Pipeline Master a dicembre. La prossima settimana il Tour si sposterà in Portogallo per la sua ultima tappa europea. Gli australiani FANNING e PARKINSON conservano entrambi le loro chance di conquista del titolo 2009, nonostante i loro scarsi risultati spagnoli. PARKINSON è finito per la terza volta consecutiva 17° mentre FANNING ha raggiunto la vetta della graduatoria con un 9° posto.



Può interessarti