Domani al via gli Australian Open di canoa slalom

Di MARCO CESTE ,

Daniele Molmenti
Daniele Molmenti

Si svolgerà domani a Penrith, in Australia, l’evento che darà il via ufficiale alla stagione agonistica dello slalom canoa. Alla competizione, gli Australian Open, parteciperanno anche i pagaiatori azzurri: Daniele Molmenti, Giovanni de Gennaro e Riccardo de Gennaro nel K1 maschile, Angela Prendin e Clara Giai Pron nel K1 femminile, Roberto Colazingari e Stefano Cipressi nel C1 e i C2 di Pietro Camporesi/Niccolò Ferrari e di Erik Masoero/Andrea Benetti saranno al via dell’Australian Open. Prove di qualifica nel pomeriggio di venerdì ora australiana, le prime ore del mattino in Italia.

Un banco di prova importante per gli azzurri, nel bel mezzo dell’intenso periodo di preparazione che la nazionale guidata da Mauro Baron sta portando avanti da settimane proprio sul canale australiano. Assieme agli azzurri saranno presenti a questo Australian Open quasi tutti i big mondiali in quello che sarà il primo di una serie di confronti che culminerà quest’anno con quello a cinque cerchi a Londra 2012. Oltre 200 atleti provenienti da 24 paesi diversi per una gara importante soprattutto per i padroni di casa in quanto valida come selezione australiana per prendere parte ai giochi olimpici.

Nel K1 spazio ai vari Kauzer, Hradilek, Lefevre, Walsh, Neveu e ovviamente ai nostri Daniele Molmenti, Riccardo de Gennaro e Giovanni de Gennaro. Tutti in gara dunque i big chiamati da subito a verificare lo stato di forma e l’intesa con la propria canoa e con le sensazioni affinate in settimane di allenamenti australiani.

Nel C1, oltre ai nostri Colazingari e Cipressi, saranno in acqua anche Denis Gargaud Chanut, francese campione del mondo in carica così come il tedesco Nico Bettge e lo slovacco Matej Benus, rispettivamente argento e bronzo al mondiale 2011 di Bratislava ma anche Michal Martikan solo per citare alcuni nomi.

Equipaggi di primo piano anche nel C2 con Ladislav e Peter Skantar (bronzo a Bratislava 2011) ma anche l’equipaggio Lefevre/Gargaud Chanut (argento iridato 2011) e buona parte della top ten dell’ultimo campionato del mondo. Assenti invece gli slovacchi Peter e Pavol Hochschorner.

Gran bagarre anche al femminile con le nostre Prendin e Giai Pron chiamarsi subito a misurarsi con l’austriaca e campionessa del mondo Corinna Kuhnle, Elena Kaliska e Claudia Baer.



Può interessarti