EAD, si inizia con il kayak. Vincono Lasko e la Seather, secondo l'azzurro Ramazza | Outdoor Passion

EAD, si inizia con il kayak. Vincono Lasko e la Seather, secondo l'azzurro Ramazza

Di MARCO CESTE ,

kayak ead
kayak ead

E' iniziata questa mattina a Fondo, presso il comune di Traversella nella splendida Val Chiusella, a una trentina chilometri da Ivrea in provincia di Torino, la prima edizione degli Eporedia Active Days, la spettacolare manifestazione di sport outdoor.

Le competizioni sono iniziate con le prove di kayak, sulle acque del Chiusella, in una mattinata uggiosa nella quale una quarantina di atleti si sono sfidati nella gara individuale di Sprint.

Al via diversi i nomi di rilievo: i neozelandesi Sam e Jamie Sutton, lo svedese Anton Immler, il tedesco Jakobus Steinglein, il ceco Honza Lasko e Michele Ramazza, che guidava una folta schiera di kayakisti italiani: Luca Daprà, Daniel Klotzer, Andrea Padrone, Filippo Brunetti, Enrico Lazzarotto e Davide Longoni. Fra le donne spiccava il nome della norvegese Mariann Seather.

La prima manche si è chiusa con l’azzurro Ramazza davanti a tutti, anche se la leadership era in condivisione con Lasko. Alle loro spalle lo slovacco Pavel Andrassy. Nella gara femminile va la Seather.

Nella seconda manche Michele Ramazza non è riuscito a mantenere la testa della gara, cedendo il passo a Lasko che ha vinto con il tempo totale di 4’45”. Per l’italiano tempo di 4’46”01. Terzo Andrassy con 4’52”09.

La Seather ha trionfato con il crono finale di 5’25”07, davanti all’inglese Jennifer Chrimes con 5’57”08 e alla tedesa Anne Hubner con 6’00”05.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, 8° Filippo brunetti,  12° posto per Enrico Lazzarotto e 13° per Daniel Klotzer. Sfiora il podio con la quarta piazza Sam Sutton.



Può interessarti