Extreme Sailing Series Europe

Di ALBERTO ,

trap sk 0026
trap sk 0026

Ultimo tentativo nella giornata finale- Un nuovo team attende le squadre in Spagna
Sesto posto in Sicilia per il team della Red Bull Extreme Sailing
Durante l’ultimo giorno della tappa italiana dell’Extreme Sailing Series Europe 2010, tenutasi a Trapani dal 23 al 26 settembre, il team della Red Bull Extreme Sailing, composto da Roman Hagara (AUS), Hans Peter Steinacher (AUS), David Vera (SPA) e Gabriele Olivo (ITA) ha guadagnato l’ennesimo posto sul podio dimostrando, nonostante gli enormi problemi tecnici con la barca, di meritarsi un posto nell’elite internazionale. Dopo quattro giorni la barca Red Bull ha concluso la penultima tappa dell’anno in sesta posizione, mentre la vittoria è andata al team omanese The Wave Muscat.
” Sapevamo tutti che la nostra barca non aveva la velocità sufficiente per competere con i team più veloci. Se la tua strategia è giusta e navighi correttamente, ma non ti ritrovi davanti con i team in testa in queste regate corte, allora vuol dire che ci sono dei lavori da fare sulla barca. Da qui al prossimo evento in Spagna dobbiamo cercare di rendere la barca più veloce, anche se non ci sarà tempo di sostituire le nostre vele” ha spiegato lo skipper del team, il due volte medaglia d’oro alle olimpiadi Roman Hagara.
Migliaia di fan, stipati nel porto di Trapani durante i quattro giorni di gare, hanno potuto assistere a 24 spettacolari regate. Grazie al forte vento che ha raggiunto in alcuni momenti anche i 26 nodi, questi catamarani in carbonio, alti 20 metri, lunghi 14 e con un peso complessivo di soli 1250 kg, hanno regalato agli spettatori momenti di pura adrenalina sfiorando il capovolgimento.
A gara terminata è stato annunciato che alla tappa finale della serie parteciperà anche la squadra Emirates New Zealand. Il team ha partecipato all’America’s Cup nel 2007 e alcune voci dicono che ha scelto di partecipare all’Extreme Sailing Series del 2010 e del 2011 per allenarsi alla prossima edizione dell’America’s Cup dove, per la prima volta, si correrà su barche multiscafo.
 
La prossima tappa dell’Extreme Sailing Series avrà luogo ad Almeria (SPA) dal 9 al 12 ottobre. Hans Peter Steinacher non vede l’ora di gareggiare nella finale di stagione: “Come nuovi arrivati in una serie nella quale tutti i team competono con barche identiche, per noi è stato doppiamente difficile avere a che fare con difficoltà tecniche. Comunque adesso sappiamo qual è il problema e faremo tutto il possibile in Spagna per colmare il divario con le altre barche”.
Nonostante la settimana non troppo facile, il trimmer italiano della Red Bull Extreme Sailing, Gabriele Olivo, ammette di essersi divertito molto a Trapani: “Penso che questa settimana in Sicilia abbiamo dimostrato ancora una volta che i multiscafo sono il futuro della vela."



Può interessarti