Passione per il trekking: dal Trentino ai sentieri del lupo alla ricerca di benessere

Di ALBERTO ,

trentino
trentino

Tre percorsi escursionistici a più tappe per rilassarsi e ammirare le bellezze della natura.

Passeggiare tra le vette più belle, camminare e respirare aria pura e non inquinata, allontanarsi dalla frenesia e dallo stress della città per dedicarsi alla montagna e godersi un panorama da sogno.
Sono 3 i percorsi che vi proponiamo, ognuno con delle caratteristiche e delle bellezze, tutte da ammirare e da vivere.

Trentino: chi ama la natura e le lunghe passeggiate, il Trentino è l’ideale per fare trekking alpinismo. Qui, lungo i sentieri, si trovano numerosi rifugi che ospitano e i podisti e tutti coloro che si cimentano nel trail. Il rifugio ha  un periodo di apertura solitamente limitato ai mesi estivi, ma si possono trovare rifugi aperti anche in inverno. Queste strutture sono spesso situate ai piedi di vette spettacolari e a ridosso delle vallate.
Superfluo dire che le passeggiate per i monti sono un toccasana per il fisico ma anche per la mente, l’aria pura, i colori e gli odori della natura svolgono tutti insieme un ruolo fondamentale di relax e serenità per la mente, per tutti coloro che hanno deciso di riposare e scappare dal rumore della vita di tutti i giorni.

Eventi :
“Trekking delle Leggende” dal: 08.06.2009 al 30.09.2009 
Un grande anello escursionistico di 200 km, con sentieri segnalati e collegati, unisce alcune tra le più incantevoli zone delle Dolomiti. Un percorso fatto di sentieri segnalati e collegati, unendo tra loro tre delle più incantevoli zone delle Dolomiti, caratterizzate da paesaggi grandiosi in una natura incontaminata: le valli di Fiemme, Fassa, San Martino di Castrozza-Primiero-Vanoi.
  
“Suoni delle Dolomiti” dal: 04.06.2009 al 30.09.2009 
Unire le grandi passioni per l’arte e l’ambiente in un teatro naturale che non ha paragoni: le montagne del Trentino.
“I Suoni delle Dolomiti”, un vento caratterizzato da un ciclo di concerti all’insegna della libertà e della naturalità in luoghi di straordinaria suggestione dove la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante. Al Festival partecipano musicisti di fama internazionale, artisti e amanti della montagna che nel rispetto dell’ambiente si uniscono al pubblico e raggiungono a piedi i luoghi dei concerti, strumento in spalla.
All’indirizzo www.trentinorifugi.com potete trovare ulteriori informazioni riguardo i percorsi e i rifugi.

Riserva naturale Sasso di Simone in provincia di Arezzo.
Il rifugio “Casa del re” organizza un’escursione notturna per l’11 luglio per osservare le stelle. Il rifugio è immerso in un ambiente quasi incontaminato, alla scoperta di affascinanti scorci panoramici, di sorprendenti formazioni geologiche e di lontane vicende storiche che lo hanno visto protagonista.
Stretta tra la valle del Foglia, a sud, e quella del Marecchia, a nord, la Riserva Naturale occupa l’estrema punta orientale della Toscana, circondata dal territorio marchigiano.
Con gli oltre 1200 metri di altezza, la piana sommitale del Sasso di Simone, costituisce una eccezionale balconata che, nelle giornate limpide, consentirà di ammirare l’azzurra linea dell’Adriatico.
Per informazioni si può visitare il sito web  www.rifugiocasadelre.com

La via dei Lupi”: una lunga camminata che impegna chi ci l’affronta, 120 chilometri complessivi e dura più giorni. Il percorso collega alcune tra le principali aree protette del Lazio e dell’Abruzzo (Riserva Naturale Regionale Monte Catillo, Parco Naturale Regionale, Monti Lucretili, Parco Naturale Regionale Monti Simbruini, Riserva Naturale Zompo lo Schioppo e il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise).
Per maggiori informazioni si può consultare il sito  www.viadeilupi.eu



Può interessarti