Triathlon: intervista al Team Manager del PEPERONCINO TEAM, Gianfranco Mione

Di DAVE ,

DSC 0102
DSC 0102

Anche quest' anno il team torinese di triathlon, PEPERONCINO TEAM, si conferma ai vertici del triathlon nazionale ed internazionale con vittorie in ogni parte del mondo, la ciliegina sulla torta con la vittoria dei campionati italiani assoluti e a squadre su distanza Ironman e campionati europei di x-terra.

1)Complimenti Gianfranco, quale il miglior atleta italiano PEPE del 2009?

DIREI MATTEO ANNOVAZZI CHE HA VINTO GLI ITALIANI ALL' ELBAMAN E ANCHE PARECCHIE GARE CHE A LUI NON SI ADDICONO (SULLE DISTANZE SPRINT)

2)Miglior straniero PEPE?

Franky Batalier (FRA) campione Europeo X-TERRA (triathlon in MTB) E Marcus Ornellas (Brasile) E Nicolas Becker (FRA) HANNO FATTO BENE ENTRAMBI

3)Obbietivi 2010?

VINCERE SEMPRE DI PIÙ NON ACCONTENTARSI MAI

4)il PEPE per i GIOVANI? farete il settore giovanile?

ABBIAMO AMPLIATO TANTISSIMO IL SETTORE AMATORIALE SEGUITI DA COACH IN TUTTE E TRE LE DISCIPLINE ANCHE A DISTANZA, E DA QUEST'ANNO ABBIAMO I PRIMI 3 PEPERONCINI JUNIOR, DELL'ESPERIENZA PER ARRIVARE AD AVERE UN VERO E PROPIO VIVAIO . PER QUANTA RIGUARDA IL TEAM ELITE , ANCHE PER IL 2010 , AVREMO UN TEAM FORTISSIMO.

5)per entrare negli ELITE PEPE quali caratteristiche bisogna avere?

NON BASTA AVERE I REQUISITI ESSENZIALE PER OTTENERE I RISULTATI AGONISTICI,MA ANCOR DI PIÙ ESSERE DEI PROFESSIONISTI NELLA FORMA E NEL COMPORTAMENTO PER ENTRARE NELLA FAMILY PEPE(IMPORTANTISSIMO)

Di Stefano Michiardi



Può interessarti