Alpi Cozie: l'elenco di bivacchi e rifugi non gestiti che restano chiusi

Di GIANCARLO COSTA ,

Bivacco del Beth in Val Troncea (foto Alba Meirone )
Bivacco del Beth in Val Troncea (foto Alba Meirone )

Tutti i bivacchi e rifugi non gestiti e l'area sosta coperta dell'Ente, sono chiusi fino al termine dell'emergenza sanitaria Covid-19.
L'Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Cozie ha reso note le chiusure dei rifugi non gestiti, bivacchi e area sosta coperta, che permarrà fino al termine dell'emergenza sanitaria, e che riguarda 6 strutture, 3 nel Parco Orsiera Rocciavrè e 3 nel Parco Val Troncea. Per quanto riguarda il primo le strutture sono il rifugio non gestito all'Alpe Orsiera, il bivacco del Lago Laus e l'area di sosta coperta del Jouglard. Nel Parco Val Troncea, restano chiusi i rifugi non gestiti del Beth e del Col Clapis e il bivacco del Beth "Piero Villot".

La chiusura è disposta dalla determinazione dirigenziale n.121 del 04.06.2020 nell'ambito delle linee del DPCM del 17.05.2020 e sarà l'occasione per provvedere nel frattempo a lavori e sostituzioni di arredi e materiali ai fini dell'adeguamento alla normativa antincendio.
Per tutte le altre strutture, presenti nelle aree protette delle Alpi Cozie ma non gestite dall'ente, si rimanda ai singoli gestori.

Fonte Piemonte Parchi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti