Andrea Rosati vince la terza tappa dell'Italian Slalom Tour Windsurf 2017 di Cagliari

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Calasetta
Podio Calasetta

Andrea Rosati, numero velico ITA-0 del circolo Fregene Vela Surf, si è aggiudicato la terza tappa dell'Italian Slalom Tour 2017 svoltasi nel weekend a Calasetta, Isola di Sant'Antioco, in Sardegna. La tappa, il cui circolo ospitante era il Circolo Nautico Calasetta, ha visto salire sul podio per il secondo posto Mattia Onali ITA-134 del Windsurfing Club Cagliari mentre il terzo è stato appannaggio di Max Loncrini ITA-5084 del Fraglia Vela Malcesine. Tre giorni di gare lungo tutto il ponte del 2 giugno in cui si riuscito a concludere un solo tabellone. Calasetta porta bene a Rosati dato che anche l'anno scorso qui vinse la prima tappa della manifestazione 2016, che, giova ricordarlo, è valida per il titolo nazionale qualora nel Gran Slam di ottobre non si riesca a terminare tabelloni per mancanza di vento. La gara era valevole anche come seconda prova del Campionato Zonale Sardegna di Slalom, che ha visto sul podio Mattia Onali davanti a Matteo Spanu ITA-303 e l'altro fratello Onali, Ricardo, ITA-167. Trentatre gli atleti presenti, bella cornice di pubblico ed esibizioni di sup delle scuole di sport d'acqua presenti a Calasetta hanno dato alla manifestazione una degna cornice.

Rosati, che quest'anno ha vinto anche il titolo mondiale IFCA Master 2017, succede nelle vittorie di tappa a Luigi Romano, che si aggiudicò la prima sul Lago di Garda, in occasione del Trofeo Neirotti, e a Mattia Onali che invece vinse la seconda tappa di Cagliari, solo due settimane fa. Il primo tabellone è iniziato venerdì con solo due heat disputate per il vento di maestrale che si è affacciato solo nel tardo con 11-12 nodi ad intermittenza provocando diverse partenze annullate. Sabato un libeccio tra i 12 e i 14 nodi ha permesso che fosse terminato il tabellone. Nulla di fatto invece domenica. “Vento molto leggero spesso al limite – commenta il vincitore Andrea Rosati – solo ieri si riusciva a planare lungo tutto il percorso. Le prove sono state combattute sopratutto nelle partenze, con molti richiami. Nella finale non sono partito bene ma ho avuto poi un passo veloce riuscendo a recuperare tutti, peccato per Max Loncrini che era davanti all'ultima boa per poi piantarsi per un buco di vento facendosi superare. Purtroppo non potrò esserci a Gizzeria per la prossima tappa a causa della gara del PWA di Fuerteventura. Quest'anno mi sono allenato bene, ho ottimo materiale e punto ad entrare nei primi dieci del PWA”. Il prossimo appuntamento è previsto il prossimo luglio a Gizzeria, in Calabria, durante il Grand Prix IFCA Slalom.

Fonte ufficio stampa AICW

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Può interessarti