Campionati Europei di Winter Triathlon: sull’Etna domina la Russia, Alessandro Saravalle oro Under23

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Campionati Europei Winter Triathlon Etna (foto Bethaz) (12)
Apertura Campionati Europei Winter Triathlon Etna (foto Bethaz) (12)

Si sono disputati in Sicilia, in località Piano Vetore Etna Sud, i Campionati Europei di Winter Triathlon.

Europei dominati dai russi, che hanno il loro uomo di punta in Pavel Andreev, che in carriera ha vinto 6 titoli europei e altrettanti mondiali. Lo seguono sul podio il ceco Marek Rauchfuss argento e il russo Pavel Yakimov bronzo.
Il migliore degli azzurri è stato Daniel Antonioli del C.S. Esercito, 5° al traguardo, autore di una buona prova di corsa, sempre in testa accanto al favorito assoluto per la corsa al titolo, è scivolato di qualche posizione sulle due ruote accumulando un distacco che ha reso vano ogni tentativo di rimonta sugli sci. Alle spalle di Antonioli l’altro azzurro il valdostano Giuseppe Lamastra del Trisports.it Team, 6° con una buona prova in mountain bike.

La gara élite donne, ha incoronato campionessa europea la russa Yulia Surikova, campionessa mondiale in carica e riferimento della disciplina, che ha battuto la giovane connazionale Nadezhda Belkina (la quale ha centrato anche il titolo europeo Under 23) e Sarka Grabmullerova che ha superato l'azzurra Sandra Mairhofer del Granbike Veloclub, sempre in lotta per le medaglie, ma superata nella frazione finale dello sci di fondo. Settima l’alra azzurra Bianca Morvillo.

Un titolo Europeo arriva a casa Italia nella gara Under 23, dove Alessandro Saravalle del Trisports.it Team sale sul gradino più alto del podio. Arrivando dalla mountain bike, è stato proprio in questa frazione che ha fatto la differenza, resistendo al ritorno degli avversari nella frazione di sci di fondo. Sul podio con Saravalle i russi Aleksandr Vasilev argento e Anton Matrusov bronzo.
Tra le donne Under23, successo della già citata Belkina (Rus) su Edith Vakaria (Rom) argento e Anna Swoboda (Aut) bronzo.

Altro successo azzurro nella gara junior con il titolo europeo che va ad Alberto Rabellino del Trisports.it Team) mentre al femminile successo per la russa Polina Tarakanova.

Questo il bilancio di Marco Bethaz, DT della Nazionale Italiana di Winter Triathlon:
“In campo maschile tra gli Elite quinto posto di Antonioli e sesto di Lamastra. Sono arrivati assieme in volata. Entrambi sono andati al di sotto delle loro aspettative perché attualmente possono competere per le prime tre, quattro posizioni. Antonioli ha corso molto bene con i primi, ma poi ha patito parecchio in mountain bike e ha perso parecchie posizioni. Lamastra ha fatto il contrario, nella corsa era molto indietro e poi ha recuperato un po' di posizioni nella sua frazione più congeniale in mtb, raggiungendo Daniel. Hanno poi fatto assieme tutta la frazione sugli sci.
In campo femminile ha fatto una buona gara la Maihofer alla sua prima esperienza internazionale in gare di Winter triathlon, perdendo il podio per soli 6 secondi. È stata un po' sfortunata, perché a causa di un problema meccanico ad una ruota della bici e per una caduta ha perso sicuramente uno o due minuti che gli hanno fatto perdere la medaglia.
L'Under 23 Alessandro Saravalle è stato invece autore di un'ottima prova. Ha vinto la medaglia d'oro di categoria e si è classificato 9° assoluto. È stato autore di un'ottima frazione in mtb, con il 2° tempo assoluto e si è difeso bene sugli sci vincendo con un buon margine sui diretti inseguitori russi.
Bene anche lo Junior Alberto Rabellino che ha vinto la medaglia d'oro.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti