L'austriaco Christian Stangl in vetta al K2: 70 ore andata/ritorno!

Di GIANCARLO COSTA ,

Grande impresa per lo skyrunner-alpinista austriaco Christian Stangl, che è riuscito in una doppia impresa. Innanzi tutto è stato l'unico a raggiungere la vetta del K2 quest'anno, ma soprattutto in 70 ore tra andata e ritorno. Stangl ha già stabilito il record sulle Seven Summit, cioè la salita delle cime più alte dei sette continenti, e ora ha il progetto di estenderlo alle 14 Summit, cioè aggiungendo anche la salita in velocità della seconda cima di ogni continente. Comunque il K2 in solitaria e in stile alpino è un'impresa di per se, il cronometro sposta ancora l'asticella per la valutazione dell'alpinismo come impresa sportiva.Nel luglio 2009 Christian Stangl si fermò a quota 8300, 316 metri dalla vetta. Ritornare un anno dopo, tener duro e andare in vetta nonostante tutto danno la misura del suo valore alpinistico, per quello che era considerato solo come corridore, dimenticando che è una guida alpina.

Prima del K2 la sua performance più conosciuta è stata la salita dell'Everest in 16h42m, dal campo base alla vetta senza l'uso dell'ossigeno artificiale, per chiudere il discorso in 22h30m ritornando al campo base, realizzando il sogno di molti tentativi di record di salire e scendere l'Everest in meno di 24 ore.

 Il K2 è quindi il primo passo verso le 14 Summit in velocità, il prossimo appuntamento dovrebbe essere Mount Tyree in Antartide.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti