Luigi Romano si aggiudica il trofeo Neirotti valido come prima tappa Italian Slalom Tour 2017

Di GIANCARLO COSTA ,

Podio Neirotti (foto AICW)
Podio Neirotti (foto AICW)

Uno dei classici di stagione, il XXII° trofeo Neirotti, è andato nelle mani di Luigi Romano (RRD). L'atleta grossetano, ITA-911 e categoria senior, si è portato così a casa anche la prima tappa dell'Italian Slalom Tour 2017. In classifica generale ha preceduto i più esperti Francesco Prati ITA-10 (Point-7) e Thomas Fauster ITA-106. Tre giorni di gara, sette tabelloni disputati, tutti nei primi due giorni di sabato e domenica, mentre lunedì 1° maggio il cattivo tempo non ha permesso nessuna regata ai 26 iscritti. Le previsioni del tempo sicuramente hanno influito sul numero dei partecipanti solitamente molto cospicuo, ma comunque buono sia in quantità che qualità.
Primo giorno con un vento dai 13 ai 16 nodi da sud, 4 tabelloni, in cui i 26 iscritti si sono scontrati in un tabellone da 2 Heat di semifinale. Giornata che vede protagonisti l'atleta di casa Bruno Martini con due prove vinte su quattro che però alla fine della stessa abbandona la gara per prepararsi al viaggio in Corea per il PWA, e Luigi Romano, in prima posizione a pari punti con Bruno Martini, seguiti dal local Francesco Prati. Prima tra le donne Greta Marchegger ITA-193.
Nel secondo giorno, altri 3 tabelloni completati per poter permettere di effettuare il secondo scarto. , tanto sole e vento con vento ancora da sud con un’intensità compresa tra i 13 e i 18 nodi, e raffiche fino a 19 nodi. Classifica finale di giornata che vede in prima posizione ancora, Luigi Romano, seguito dai local Francesco Prati e Thomas Fauster. prima tra le donne Greta Marchegger (Neil Pryde, JP) in 16esima posizione nella classifica generale. Classifica che rimarrà invariata anche il terzo giorno per il cattivo tempo.

“Ho fatto davvero una bella gara – commenta Luigi Romano, il vincitore – nonostante ci sia arrivato non proprio in perfetta forma, per impegni di studio che ho avuto questo inverno e ho tutt'ora. Nonostante questo ho trovato subito un feeling perfetto col materiale di gara, ho commesso pochi errori e tenuto un bel passo. La differenza forse l'han fatta le partenze rispetto al mio primo rivale, Francesco Prati. Per il prosieguo della manifestazione vedrò tappa dopo tappa, so di poterlo vincere ma ho una laurea vicina”.

“Due giorni di gare bellissime – ha detto invece il secondo classificato Francesco Prati – ho usato sempre la 8.6 e la tavola grande per paura dei cali di vento che invece è stato sempre bello pieno. Così ho faticato davvero tanto, anche perchè non ho avuto modo di scendere in acqua molto per allenarmi. Già sabato ero bello stanco. Domenica poi è stato cambiato anche il percorso con un lasco pieno, ci siamo davvero divertiti e complimenti a Gigi Romano che è stato molto bravo”.

“Sono molto soddisfatto del risultato – infine conclude il terzo classificato, Thomas Fauster – ha vinto il più forte che nell'occasione è stato Romano, ho visto tanti bravi giovani, in particolare il quarto arrivato dietro di me, l'under 20 Riccardo Renna, e questo è un bene per il movimento. La mia partecipazione al Neirotti è un atto dovuto nei confronti di Paolo che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare come atleta e come uomo”.
Infine, perfetta l'organizzazione della regata, per cui l'AICW ringrazia il circolo vela Arco per la splendida cena di domenica sera, il Circolo Surf Torbole, il suo staff e tutti i giudici per l'ottimo lavoro svolto.

Ufficio stampa AICW

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti