Mondiali Winter Triathlon Asiago: i russi dominano nell’individuale, argento in staffetta per Mairhofer e Antonioli

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Mondiali Winter Triathlon Asiago (foto Ballabio Fitri) (1)
Partenza Mondiali Winter Triathlon Asiago (foto Ballabio Fitri) (1)

Asiago ha scoperto la nuova regina del Winter Triathlon. I Mondiali del Centro Fondo Campolongo di Rotzo dalla società Triathlon 7C incoronano Daria Rogozina, atleta Under 23 russa che conquista la medaglia d’oro davanti alla pluridecorata Yulia Surikova, argento. Bronzo per l’austriaca Romana Slavinek, la prima azzurra al traguardo è Sandra Mairhofer (Granbike Triathlon), quinta, mentre Bianca Morvillo (Granbike Triathlon) taglia il traguardo in settima posizione.
Nella categoria Under 23 è tripletta russa: alle spalle della dominatrice Rogozina, si piazzano Nadezhda Belkina, argento e Alexandra Levkovich, bronzo.

Nella gara maschile è dominio Pavel Andreev che conquista l'altopiano di Asiago con la sua marcia trionfale da settima sinfonia. Il russo vince il suo settimo titolo mondiale confermandosi il re della disciplina. Alle sue spalle è stata battaglia anche con l'azzurro Daniel Antonioli a contendere i due posti del podio rimasti. Sono Dmitriy Bregeda (Rus) e Marek Rauchfuss (Cze) a conquistare rispettivamente la medaglie d'argento e quella di bronzo. Per gli italiani in gara Daniel Antonioli; ha chiuso al 5° posto, Franco Pesavento;(nuovo campione Under 23) è giunto al traguardo in 9° posizione, Giuseppe Lamastra 11°, Alessandro Saravalle (bronzo U23) 13° e Mattia De Paoli 23°.
Tra gli Under 23 doppia medaglia azzurra con l'oro mondiale di Franco Pesavento con alle sue spalle il russo Vasiliev e l'altro azzurro Alessando Saravalle che conquista la medaglia di bronzo.

Nella gara Mondiale Junior gli atleti azzurri sono riusciti a conquistare entrambi i titoli: tra le donne è Giorgia Rigoni (Triathlon 7c) a dominare tutte le frazioni ed a laurearsi campionessa mondiale davanti a Zuzana Michalickova (Svk) ed a Aleksandra Tetiueva (Rus). 7^ Gaia Tormena (Trisports.it). In quella maschile, invece, è l'altro azzurro Simone Avondetto (Trisports.it) che vince il titolo mondiale di categoria su Vladislav Semenov (Rus) e a Oleg Morozov (Rus). Sfortuna per Davide Ingrillì (RaschiniTriathlon Pavese) fermato da una foratura.

Il bilancio della prima giornata del tecnico del Winter Triathlon azzurri Marco Bethaz: “Direi che il bilancio di questa prima intensa giornata di gare è positivo, soprattutto per quanto riguarda il settore giovanile: abbiamo vinto le due prove junior e tra gli Under 23 abbiamo piazzato due azzurri sul podio maschile. Tra gli élite, sapevamo che la concorrenza era agguerrita, ma ammetto che forse ci si poteva aspettare qualcosa in più. Antonioli ha disputato un'ottima frazione di corsa, ma ha ceduto un po' in mountain-bike, non riuscendo poi a rientrare sugli sci; in ogni caso, la sua posizione rispecchia il suo valore attuale. In ambito femminile, ci manca ancora qualcosa per essere competitivi ai massimi livelli: le nostre ragazze sono partite bene, sono state brave, ma sugli sci servirebbe una chiusura più incisiva per essere ad altissimi livelli tra gli élite”.

Staffetta 2X

Doppia medaglia italiana ai Mondiali Winter Triathlon di Asiago con il nuovo format a staffetta 2x: team composto da 2 atleti donna-uomo che si scambiano rispettivamente il testimone nelle 4 frazioni di gara.
Medaglia d’argento elite per la coppia Sandra Mairhofer e Daniel Antonioli dietro ai campionissimi russi Andreev e Rogozina e davanti alla coppia rumena con Palici e Vacaria. Medaglia d’oro, invece, per il team Junior composto dai Campioni Mondiali individuali uscenti Giorgia Rigoni e Simone Avondetto davanti al Team Russa Junior (Karpova-Morozov).
L’ultima frazione vede il campionissimo Andreev prendere il largo e vincere in solitaria davanti al connazionale Bregeda per il Team Russia 2, poi come da regolamento non in classifica. In quest’ultima frazione è Daniel Antonioli ad incrementare e difendere il gap decisivo verso la medaglia d’argento. Medaglia di bronzo per il team Romania. Il secondo team Italia con Lamastra e Morvillo taglia il traguardo in 6° posizione dopo una gara in recupero. 13° sotto l’arco di arrivo del Centro Fondo Campolongo di Asiago la coppia junior Italia 2 con Gaia Tormena e Davide Ingrillì.

Grande successo per le gare riservate agli Age Group con quasi 300 iscritti al via e 155 italiani. Pioggia di medaglie per il Team Italia Age Group che piazza il tricolore sul podio per 30 volte con 9 ori, 9 argenti e 12 bronzi.

Fonte fitri

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti