L'Oasi WWF La Bula sul fiume Tanaro (ASTI) ripulita dai volontari

Di GIANCARLO COSTA ,

Pulizia Oasi WWF La Bula 12
Pulizia Oasi WWF La Bula 12

Sabato scorso la zona lungo il fiume Tanaro, presso la Riserva Naturale del WWF della Bula in località Boana (Asti), trasformata in modo illegale in una discarica a cielo aperto, è stata ripulita da tanti volontari, tra WWF, Protezione Civile di Asti e l'Asp di Asti ha messo a disposizione un container, riempito con l'immondizia, costituita in buona parte da guaine di cavi a cui è stato sottratto il rame, materiale di scarto dell'edilizia e addirittura da una roulotte abbandonata.

L'Oasi WWF La Bula è costituita da 620 ettari ed è un sito d'importanza comunitaria, per la presenza di alcune specie rare e ovviamente protette. Lodevole l'impegno civile di tanti volontari, al quale dovrebbe far seguito l'impegno dell'amministrazione comunale per ripristinare la legalità nella zona, mettendo grandi sbarre per impedire il via vai di mezzi che scaricano indisturbati i rifiuti, magari aggiungendo qualche telecamera per monitorare e sanzionare i responsabili.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti