Presentati i Teva Extreme Outdoor Games 2009 a Ivrea

Di GIANCARLO COSTA ,

Conferenza stampa Teva Extreme Outdoor Games.
Conferenza stampa Teva Extreme Outdoor Games.

Sono stati presentati oggi i Teva Extreme Outdoor Games 2009 nel municipio d'Ivrea, che si svolgeranno dal 10 al 14 giugno. A 7 anni dalla sua prima edizione del 2002, lasciano la Valsesia e Rassa per approdare nel canavese, ad Ivrea in provincia di Torino. Presenti il nuovo assessore allo sport della città Matteo Olivetti, i presidenti delle Comunità Montane Valchiusella: Adriano Oberto Tarella, Dora Baltea: Giulio Roffino, Comunità Collinare: Francesco Comotto ed il comitato organizzatore composto dalla presidente Carla Decker, da Francesco Salvato, atleta della canoa e responsabile tecnico dell'evento, e Marcello Pistoni che in questo incontro ha presentato le altre discipline sportive.

La storia dell'evento è stata riassunta da Carla Decker, dal 2002 alla decisione dello scorso anno di portare quest'evento ad Ivrea dopo aver visto i Campionati Mondiali di Canoa 2008. Ivrea, cittadina a misura d'uomo e soprattutto circondata da una natura che sembra fatta apposta per praticare gli sport outdoor, dalla bici alla corsa all'arrampicata, oltre che essere dotata di uno stadio della canoa nel centro cittadino. Questo permetterà di migliorare la logistica e soprattutto di coinvolgere il pubblico sia come spettatori che come praticanti nelle giornate di gara, sempre seguendo i 4 punti fondamentali che animano l'evento: acqua, terra, roccia e passione.

La descrizione degli eventi in canoa (o kayak) freeride è stata fatta da Francesco Salvato, con dovizia di particolari, visto che nei 4 giorni di gara tra Valchiusella e Ivrea, ci saranno le gare della Teva Cup individuale e gara a squadre valida come Campionato del Mondo, con prove sprint, lungo, salto, slalom e kayak cross, con la partecipazione di 75 atleti appositamente invitati.

A Marcello Pistoni il compito di presentare gli altri 3 sport.

La corsa presenterà il trail running, con un percorso che da Ivrea porterà i concorrenti sulle pendici del Mombarone, la montagna degli eporediesi, con partenza da Ivrea, punto più alto all'Alpe Valneira (1800 metri circa) e ritorno ad Ivrea per circa 40 km di sviluppo e 3600 metri di dislivello complessivo tra salita e discesa. Ha poco a che vedere con la classicissima Ivrea-Mombarone, uno delle più famose corse in montagna nazionali, ma quest'edizione 0 vuole essere per il comitato organizzatore un modo di proporre questa nuova specialità, il trail runnning, sul territorio della Serra morenica ed il Mombarone, zona che pare fatta apposta per queste corse di endurance. Speriamo che gli atleti recepiscano questa nuova formula, che esula dai meccanismi classici di premiazione e rifornimento delle classiche corse in montagna e skyrunning.

Stesso discorso per la gara di mountain bike, che sui 70 km di tracciato sempre sulla Serra morenica che circonda Ivrea, prevede alcune prove speciali cronometrate e altri trasferimenti, proprio come nei rally automobilistici. Formula nuova per un evento nuovo.

L'arrampica sportiva ha scelto di presentare una gara di boulder su struttura artificiale, realizzata ad hoc per l'evento, con la supervisione di Alberto Gnerro, uno dei pionieri dell'arrampicata sportiva e tutt'ora tracciatore di eventi mondiali. Si prevedono 80 concorrenti che si disputeranno gli 8 posti per la finale del sabato sera, a cui seguirà la festa al Centro della Canoa.

Adriano  Oberto Tarella, presidente della Comunità Montana Valchiusella, esprime la sua felicità per l'occasione di far conoscere ad un pubblico più vasto il Chiusella e la sua valle, per altro ben conosciuta a tanti praticanti della canoa.

Giulio Roffino, sindaco di Andrate, presidente della Comunità Montana Dora Baltea e storico organizzatore dell'Ivrea Mombarone, spera che quest'evento faccia da volano per uno sviluppo delle iniziative turistiche su Ivrea ed il territorio circostante, e ricorda che per le gare di bici e corsa tutta la logistica dei percorsi e della sicurezza saranno tutt'altro che semplici vista la vastità del territorio toccato, e questo sarà un ulteriore merito per l'organizzazione.

Francesco Comotto, sindaco di Settimo Rottaro e presidente della Comunità Intorno al Lago, esprime la soddisfazione per il coinvolgimento di tutti i centri minori che gravitano intorno a Ivrea.

Appuntamento per tutti a giovedi 10 in Valchiusella a Fondo per l'inizio di quest'evento, che seguiremo su Outdoorpassion.it per i nostri lettori.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti