Salute, sicurezza e natura in 183 escursioni gratuite nel Parco Nazionale Gran Paradiso

Di GIANCARLO COSTA ,

Parco Gran Paradiso Lago Serrù Oin Carro Cima della Vacca
Parco Gran Paradiso Lago Serrù Oin Carro Cima della Vacca

Il Parco Nazionale Gran Paradiso organizza 183 escursioni gratuite con le guide del Parco, alla scoperta dell’area protetta in salute e sicurezza, nell’estate post emergenza covid-19.
Tutte le escursioni sono gratuite ed è necessaria la prenotazione, basterà registrarsi sulla pagina eventbrite del Parco(link is external), selezionando la relativa escursione. Nel caso in cui l'escursione venga proposta in più date o orari viene riportata la dicitura "date multiple".
Il bisogno di spazi aperti è molto sentito quest’estate e il Parco è un ottimo alleato per rispondere a queste esigenze. Dal primo weekend di luglio a settembre sono state organizzate nei fine settimana escursioni gratuite, di circa 3 ore, di mattina o di pomeriggio, adatte a un pubblico di grandi e piccoli. Si tratta di percorsi con dislivelli modesti così da essere accessibili a tutti, non solo semplici escursioni ma piccoli viaggi di scoperta e di riflessione, come la necessità di cercare un nuovo benessere, con ritmi più lenti, di modificare le vecchie abitudini e l’importanza di salvaguardare la Natura e il suo equilibrio.

In linea con il protocollo nazionale che la Federazione Italiana dei Parchi ha istituito rispetto alla sicurezza per il Covid, i gruppi saranno costituiti da un massimo di 12 persone, a cui è richiesto di arrivare con la propria mascherina; vi sarà il divieto di partecipazione in caso di temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi, temperatura che sarà misurata dalla guida al punto di ritrovo. Sarà garantito il distanziamento necessario e poi non resterà che partire, lasciandosi trasportare dalla magia che ogni luogo in natura porta con sé.
In ogni località sono state infatti previste tematiche connesse alla natura e alla cultura dei Comuni del territorio, in occasione dei 200 anni di Vittorio Emanuele II non mancheranno percorsi storici, così come la visita a borgate alpine tradizionali, veri gioielli in cui sarà possibile conoscere tradizioni ormai perdute. Il Parco di sera è un tema molto suggestivo, sia per scoprire la Natura da un punto di vista diverso sia per la bellezza delle stelle visibili in un cielo libero da inquinamento luminoso.
Non mancherà l’enogastronomia, con i produttori con Marchio di Qualità del Parco che faranno assaggiare prodotti della tradizione locale. Tra questi alcuni propongono un cestino pic-nic con prodotti locali che sarà possibile acquistare, previa prenotazione, direttamente nelle strutture aderenti.

Il Parco è anche habitat di numerose specie animali, a cui alcune delle escursioni sono dedicate, tra questi lupo e gipeto, che sono recentemente tornati nell’area protetta. Il tema della wilderness farà comunque da filo conduttore a tutte le escursioni, un ritorno alla natura e ai motivi per i quali è necessario preservare la biodiversità.

Fonte Piemonte Parchi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti