Sesia val Grande confermato Unesco Global Geopark sino al 2021

Di GIANCARLO COSTA ,

Parco azionale Val Grande
Parco azionale Val Grande

Il sito ha ricevuto la "carta verde" che riconosce periodicamente il buon funzionamento e la qualità della struttura gestionale. Concessa anche una piccola estensione territoriale

La convalida è arrivata pochi giorni fa: il Sesia Val Grande è stato confermato come Unesco Global Geopark sino al 2021. Uno status, vale la pena ricordarlo, che nel mondo è attribuito a poco più di un centinaio di siti nel mondo, dieci quelli presenti in Italia. La rete globale dei geoparchi è un programma prioritario dell'Unesco che ricerca la promozione e la conservazione dell'eredità geologica del pianeta e incoraggia lo sviluppo sostenibile delle comunità interessate
Una ratifica, quella giunta al Sesia Val Grande; che arriva dopo la valutazione quadriennale sostenuta questa estate dallo stesso Geoparco. Come è noto, infatti, per assicurare l'elevata qualità della rete UNESCO Global Geoparks, tutti i Geoparchi vengono sottoposti, ogni quattro anni, ad un processo di rivalidazione, che prevede l'assegnazione di una "carta verde" nel caso in cui le linee guida siano state rispettate e la qualità della gestione del Geoparco sia stata mantenuta o addirittura migliorata, mentre è prevista una "carta gialla", valida due anni, nel caso in cui vengano riscontrati dei discostamenti. Il comitato Unesco per la candidature ha dunque assegnato al Sesia val Grande la carta verde confermando così il buon funzionamento e la qualità della struttura gestionale.
Contestualmente alla carta verde è arrivata anche la conferma della piccola estensione territoriale richiesta lo scorso agosto. Il Sesia Val Grande Geopark - che si estende in direzione Est-Ovest dal Monte Rosa fino al Lago Maggiore - comprende i territori di Valsesia, Valsessera, Alto Novarese, Valstrona, Bassa Ossola, Verbano, Val Grande, Val Vigezzo e Val Cannobina, ai quali si aggiungono ora i territori montani del biellese orientale, le aree di Masserano e Lessona ed infine l'area di Baveno. Se prima dell'estensione l'area del geoparco misurava dunque 2023 chilometri quadrati, comprendeva 108 comuni per una popolazione di 170mila abitanti, adesso si registra un incremento dell'8 per cento visto che i km quadrati sono divenuti 2202 e la popolazione coinvolta è passata a 190 mila unità.

Da pochi mesi la gestione del sito UNESCO è affidata al protocollo di intesa tra Parco Nazionale Val Grande, le Aree protette della Valle Sesia e l'Associazione Sesia Val Grande Geopark, che solo nel nome ha sostituito l'associazione Supervulcano del Sesia. La presenza di questi tre Enti che insieme collaborano per la buona riuscita delle attività del Geoparco è stata valutata in modo molto positivo dagli ispettori inviati dall'UNESCO la scorsa estate per la rivalidazione.

Fonte Piemonte Parchi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti