La mia sesta vita: Reinhold Messner ci guida nei suoi musei

Di GIANCARLO COSTA ,

La copertina de La mia sesta vita di Reihold Messner
La copertina de La mia sesta vita di Reihold Messner

Di Valter Giuliano

Questa guida aiuta a scoprire l’Universo Messner, quasi fosse lui stesso (con Valter Giuliano) ad accompagnarvi personalmente lungo le stanze del grande museo della montagna che l’alpinista altoatesino ha fortemente voluto per raccontare e celebrare, in cinque moduli e in ogni loro sfaccettatura, le terre alte di tutto il mondo: dalla religiosità all’alpinismo, dall’arte all’arrampicata, dalla filosofia all’ecologia.

Il sistema del Messner Mountain Museum si articola in cinque tappe: Firmian, Juval, Monte Rite, Solda e Brunico. Cinque capitoli di un racconto. Per capirlo appieno bisogna avere qualche confidenza non solo con la storia di Reinhold esploratore del limite, ma anche con la sua dimensione mentale, anche perchè nulla di ciò che realizza è scontato e la sua è sempre una lettura originale. Quelle che lui chiama le sue cinque vite, hanno sempre incrociato il dibattito ed è accaduto così anche per la sua sesta vita, quella dedicata alla realizzazione di un museo della montagna. Ogni nucleo in cui il sistema museale si articola ha il suo tema principale che approfondisce gli argomenti affrontati nella struttura centrale di Castel Firmiano: i popoli delle montagne a Brunico, il ghiaccio e i luoghi ai confini del mondo a Solda, l’universo Dolomiti e l’immaginario che suggeriscono al Monte Rite, la religiosità e le montagne sacre a Juval. 

Per ora il pubblico che frequenta il MMM – quasi duecentomila visitatori l’anno – è in gran parte proveniente dall’area di lingua tedesca. Ma l’afflusso degli italiani è in continua crescita e ora potranno trovare a disposizione questa interessante guida, un po’ fuori dagli schemi classici, come lo sono i cinque poli del Messner Mountain Museum.

"Ho avuto una vita verticale, dedicata interamente all’arrampicata. Poi c’è stato il grande alpinismo d’alta quota, seguito dalle grandi traversate dei deserti di sabbia e di ghiaccio e poi ancora dall’esplorazione degli ultimi grandi spazi selvaggi rimasti. Un’altra vita l’ho vissuta con l’impegno politico per salvare l’ambiente naturale e le montagne del mondo. Infine ho riversato tutte le mie esperienze in un’impresa con la quale conto di restituire, alla comunità mondiale, quanto ho avuto e raggiunto per trasmettere la mia idea di montagna. Lo strumento che ho scelto per questa rappresentazione è il sistema museale che ho chiamato “Messner Mountain Museum” - Reinhold Messner

VALTER GIULIANO

Giornalista, dirige il mensile di vita e avventura in montagna ALP ed è direttore editoriale della Vivalda Editori.

REINHOLD MESSNER

E' l’alpinista più famoso del nostro tempo. È stato il primo uomo a salire, senza l’aiuto delle bombole di ossigeno, la montagna più alta del mondo, l’Everest; successivamente ha raggiunto, nella stessa maniera, le vette di tutti i quattordici Ottomila della Terra. Alla sua attività sportiva ha affiancato quella di imprenditore, scrittore e politico. Collezionista d’arte e di testimonianze culturali ha creato la Messner Foundation, a sostegno delle popolazioni montane, e il Messner Mountain Museum.

Collana "Fuorilinea Outside cultura e territorio" - Vivalda Editori, 2012

176 pagine - prezzo di vendita 19,50 euro

Disponibile in libreria e tramite l’eShop di www.vivaldaeditori.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti