Snowleopars Ski Project: Cala Cimenti verso il raggiungimento del primo “Snowleopard” italiano

Di GIANCARLO COSTA ,

Snowleopard Ski Project
Snowleopard Ski Project

Mancano meno di 10 giorni alla partenza per il viaggio che dovrebbe concludere il progetto Snowleopard iniziato da Cala Cimenti nell’estate del 2013. Allora l’intento dell’alpinista era quello di scalare in soli due mesi le cinque montagne più alte del territorio che una volta era l’Unione Sovietica, le uniche a superare i 7.000 metri di quota. Il tentativo gli riuscì in parte, raggiungendo la cima del Pik Lenin, del Khan Tengri e del Pik Korjenekaya e mancando la cima delle Pobeda e del Communism Pik per un soffio. Lo scorso anno il progetto “Snowleopard” si è arricchito della cima del Pobeda, conseguita dall’alpinista il 13 agosto.

Il 22 luglio 2015 partirà l’aereo che porterà l’alpinista in Tajikistan, sul ghiacciaio Moskvina, al cospetto dell’imponente Communism Pik. Questa enorme montagna di 7495 metri, chiamata anche Pik Ismail Somoni, rappresenta l’ultimo sforzo di Cala per il conseguimento dell’onorificenza “Snowleopard” che viene assegnata dalla federazione alpinistica russa a chi scala tutte queste cinque cime “over 7.000”. Questo riconoscimento, da poco conosciuto in occidente ma invece molto ambito e prestigioso nei paesi dell’area asiatica e dell’est europeo, non rappresenterebbe solo il primo conferito ad un italiano ma, come afferma lui stesso: “la bella conclusione di un lungo viaggio, un’intensa esperienza di vita che mi ha dato tanto e che mi è costata tanta fatica e sacrifici e che è giusto termini quest’anno per non rischiare che diventi un’ossessione”.

Le date di questo ultimo atto saranno dunque:

. 22 Luglio: partenza dall’Italia alla volta di Dushambe, capitale del Tajikistan;

. 25 Luglio: arrivo in elicottero al campo base del Communism Pik sul ghiacciaio Moskvina a circa 4.000 m;

. dal 26 Luglio: 10 giorni di acclimatamento e allestimento campi alti;

. dal 5 Agosto in poi: primi tentativi di salita alla cima.

La spedizione si concluderà inderogabilmente il 22 agosto 2015, unico giorno previsto per rientrare dal campo base.

Parallelamente ai preparativi per la spedizione sono già iniziate le riprese del video “The Italian Snowleopard” - ideato e realizzato da Pillow Lab (www.pillowlab.it) e prodotto in collaborazione con Ferrino (www.ferrino.it) e Cébé (www.cebe.com) - breve documentario che racconterà l’ultimo atto di questa avventura.

Gli aggiornamenti dalla spedizione potranno essere seguiti online:

Snowleopard Ski Project www.facebook.com/pages/Snowleopard-Ski-Project/

Ferrino Outdoor www.facebook.com/ferrinooutdoor

Cébé www.facebook.com/CebeAddict

Blog Ferrino www.ferrino.it/category/news-and-blog/

Follow us! #ItalianSnowLeopard

Di Luca Albrisi – Pillow Lab

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti