Trionfo del Team PEDINI-IRET all'URBAN RAID di Bergamo | Outdoor Passion

Trionfo del Team PEDINI-IRET all'URBAN RAID di Bergamo

Di GIANCARLO COSTA ,

Roberto Mattioli in teleferica 1
Roberto Mattioli in teleferica 1

E' stato subito definito l'evento outdoor  dell'anno  ed  il successo  di  pubblico e concorrenti non ha disatteso le aspettative.  La manifestazione organizzata  da Spiagames Agency con il contributo della Regione Lombardia, della Banca Popolare di Bergamo  e di Salomon  ha  raggiunto il numero massimo di iscritti alcuni giorni prima del termine di chiusura delle iscrizioni.

Bergamo si è dimostrata territorio ideale: grazie alla sua versatilità paesaggistica,  agli spazi verdi dei parchi, alle imponenti mura della Città Alta,  al Parco dei Colli  e  si è trasformata per un giorno in "giungla" per un format che non ha precedenti in Italia.

Mountain bike,  corsa a piedi e corsa orientamento  nel centro storico,  unitamente alla discesa dellemura in corda doppia  e al  lungo passaggio di 180 metri in teleferica da un bastione all'altro, sospesi a 40 metri di altezza, sono state le discipline in cui si sono misurati  le 45 squadre composte da  tre atleti ciascuna.   Tantissimi anche i giornalisti, fotografi e cameramen  intervenuti  per riprendere e fotografare  le fasi salienti dell'evento;  dalle reti RAI alle reti MEDIASET che  hanno trasmesso l'evento il giorno successivo  nei vari Telegiornali a diffusione nazionale.

Grande quindi la soddisfazione del Team parmigiano PEDINI - IRET composto dagli atleti Roberto Mattioli, Andrea Visioli e Marco Ponteri che sono riusciti ad  agguantare un importante successo, confermando la loro leadership in campo nazionale.

Dopo aver preso subito la testa,  gli  atleti ducali incappavano in un errore di percorso che li relegava a centro gruppo.  Dopo una rimonta veramente incredibile, iniziata in mountain bike , proseguita nella corsa orientamento   e  nella corsa finale di trial running di 15 km., riuscivano ad imporsi per soli 4 minuti sul Team lombardo  IFK Bombazza,  composto da altrettanti forti atleti provenienti dall'orienteering.

L'esperienza maturata  a  livello internazionale  in questo genere di competizioni multisport ha sicuramente contribuito  a  questo successo;  solo una settimana  prima il Team PEDINI - IRET aveva infatti  ottenuto un altro buon risultato nel Raid du Mercantour in Francia,  competizione  non-stop di 2 giorni e 2 notti dove erano presenti i migliori specialisti francesi  e belga.

(Fonte ufficio stampa Pedini-Iret)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti