La Val d’Ega come la genziana blu, protetta e custodita dalle Dolomiti. Settima bianca in offerta fino al 3 febbraio e dal 16 al 23 marzo le donne sciano a metà prezzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Carezza Ski
Carezza Ski

E’ ormai cosa nota che nel 2009 le Dolomiti sono state proclamate dall’UNESCO Patrimonio Naturale dell’Umanità. Forse non tutti sanno invece che, sempre nel 2009, sulle Dolomiti è stato scoperto un nuovo esemplare di fiore, una specie fino a quel momento inedita di genziana blu. La Val d’Ega è come quell’esemplare, protetto e custodito dalle Dolomiti, delle quali è il cuore.

Il neonato consorzio che ne prende a prestito il nome riunisce i 4 comuni di Nova Ponente, Nova Levante, Tires e Collepietra e i due comprensori sciistici di Obereggen e Carezza, per un’estensione totale di 112 km2. Il salto è più breve di quanto si possa immaginare: a soli 20 minuti dall’uscita di Bolzano Nord, lo scenario che si apre è quello di un regno governato dalle leggendarie cime del Latemar e del Catinaccio, che offre in un colpo solo tante opportunità quanti sono i desideri che un appassionato di montagna potrebbe elencare in una vita intera. Con una media di 8 ore di sole al giorno nei mesi invernali – la stagione si apre l’1 dicembre e si chiude l’1 aprile - Carezza è l’area sciistica più soleggiata dell’Alto Adige e gode di una facilità di accesso unica ai 40 km di piste in perfette condizioni, dalle pendenze più dolci a quelle vertiginose.

Sciatori, carver, telemarker e snowboarder, che qui trovano il famoso snowpark Christomannos, fanno a gara per dichiarare Carezza la capitale della propria disciplina. A questi, si aggiungono i fondisti, le famiglie e in particolare i bambini, che possono fare i primi tentativi sugli sci al nuovo Kinderland di Re Laurino, lanciarsi nel fiabesco Parco Giochi sulla neve, slittare, pattinare e rincorrere i miti e le leggende dello Skitour Re Laurino. Il comprensorio è inoltre noto per l’impegno nell’ecosostenibilità: a partire da quest’anno, sono in programma progetti come impianti ad energia solare, tappeti energetici ed altre iniziative per ridurre l’impatto ambientale di preparazione e innevamento delle piste.

“L’emozione della perfezione” è invece il motto che rappresenta il comprensorio Obereggen. Parliamo di 48 km di piste, dai 1500 a 2500 metri, che sono una garanzia di neve per tutta la stagione, dall’1 dicembre al 14 aprile, inserite in un contesto futuristico e allo stesso tempo tradizionale, capace di coniugare armadietti hi-tech riscaldati ad un patrimonio paesaggistico immutabile che si scalda grazie alle specialità culinarie offerte dai rifugi. Obereggen è tanto per i grandi quanto per i piccoli, che qui trovano un’area gestita niente meno che dall’Orso Bruno e un Asilo sulla Neve. Per quanto riguarda gli snowboarder, dal 26 dicembre, l’unico rischio è quello di rimanere a bocca aperta davanti alle oltre 30 strutture dell’Obereggen Snowpark, che si arricchisce quest’anno di nuove sorprese.

Sia Carezza che Obereggen uniscono infine al bianco delle piste i colori scuri della notte, con diverse opportunità di sciare e slittare in notturna. Come dire che in questa favola, anche il tempo ha un altro corso.

La neve che conviene: fino al 3 febbraio, la settimana bianche in offerta della Cooperativa Val d’Ega Turismo, nelle aree sciistiche Obereggen e Carezza

Ci sono due tipi di sciatore. Quello che ama lanciarsi su piste perfettamente innevate nel momento in cui l’affollamento è massimo e l’aria di montagna che si respira è quella della festa e lo sciatore che invece preferisce trovare la stessa neve in un contesto più silenzioso e tranquillo, libero dai plotoni vacanzieri della festa comandata.

La neonata Cooperativa Val D’Ega Turismo (BZ), che riunisce i 4 comuni di Nova Ponente, Nova Levante, Tires e Collepietra e le due aree sciistiche di Obereggen e Carezza, per un’estensione totale di 112 km2, offre a quanti si sentono parte di questa seconda categoria l’opportunità di una settimana bianca nel segno della pace, di una neve speciale e di skipass e alloggi ad un prezzo particolarmente conveniente, senza rinunciare a tutte le possibilità – dallo snowboard allo slittino, fino agli skipark per bambini e alle discese in notturna – assicurate a chiunque, in qualunque periodo dell’anno.

Fino 3 febbraio 2013, una settimana bianca comprensiva di 7 giorni di alloggio, 6 di skipass e 3 sciate in notturna viene proposta a partire da 540 euro a persona in albergo quattro stelle. Nel cuore delle Dolomiti, nominate dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità, la neve non è mai stata così conveniente

Rosa come la neve: dal 16 al 23 marzo, la settimana Ladies First a Carezza, le donne sciano a metà prezzo in Val d’Ega

Il rosa sta bene col bianco. La declinazione dell’accoppiata rosa-bianco che meglio si addice ad un contesto che parla la lingua delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco, è quella che va in scena sulla neve della Val d’Ega, dal 16 al 23 marzo 2013, quando la settimana Ladies First offre a tutte le donne la possibilità di usufruire, per sette giorni, di riduzioni in numerosi negozi e strutture dell’area vacanze, di uno sconto del 50% sullo skipass e di un vario programma di manifestazioni e pacchetti speciali degli alloggi di Nova Levante e Carezza.

Nel cuore delle Dolomiti che il sole bacia costantemente, relax, divertimento, sci e neve – se pronunciate dalla bocca di una donna – diventano dunque parole d’ordine per le sciatrici in rosa che prenotano un pacchetto Ladies First. Il programma della settimana rosa prevede: arrivo il 16 marzo con concerto del coro maschile di Nova Levante presso la casa della cultura Nova Levante; domenica 17, dalle ore 10.00, musica in pista nella Ski Area Carezza

e lunedí 18, dalle ore 9.00, giornata sugli sci a Carezza in compagnia dell’albergatore.

Martedí 19, alle ore 11.30, l’aperitivo al femminile presso il Berghotel Moseralm e, dalle ore 18.30, tramonto al sole sul Laurins Lounge e discesa con un maestro da sci. 
Mercoledí 20, alle ore 21.30, la possibilità di assistere alla Carezza Snow Night, fantastico demo-show in uno straordinario teatro naturale. 

Giovedí 21, alle ore 20.30, Serata di gala nel salone asburgico del Grandhotel Carezza
e
Venerdí, alle ore 20.30 il gran finale dedicato ai saluti con intrattenimento musicale nella casa della cultura.

L’offerta – proposta a partire da 350 euro comprende skipass a metà prezzo, un bicchiere di prosecco nella Laurins Lounge, ingresso gratuito per tutte le donne, per tutta la settimana allo “Sporting Club Grandhotel Carezza” (piscina coperta, sauna, idromassaggio e palestra)
e riduzioni in diversi negozi e ristoranti.

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti