Valanga su motoslitte: un morto al passo Crocedomini | Outdoor Passion

Valanga su motoslitte: un morto al passo Crocedomini

Di GIANCARLO COSTA ,

Passo Crocedomini invernale (foto youtube)
Passo Crocedomini invernale (foto youtube)

Tragedia in Lombardia per una valanga staccatasi vicino al passo Crocedomini, in provincia di Brescia, che ha travolto una persona, che in sella a una motoslitta, secondo quanto reso noto dal soccorso alpino, con altri 3 amici, anch’essi su motoslitte, si stava muovendo nella zona. La valanga con un fronte di circa 200 metri e uno scivolamento di circa 400 che si è staccata nel tardo pomeriggio di venerdì in Val Lavena, sopra Bienno, a circa 2000 metri di quota. La massa di neve e ghiaccio si è staccata da un costone e lo ha travolto; indossava l’airbag e il dispositivo Artva. I compagni hanno iniziato immediatamente le procedure di autosoccorso. L’uomo si trovava a una profondità di oltre due metri. La valanga, di grandi dimensioni in quanto formata da due distacchi distinti, presenta accumuli di circa 15 metri con voragini e blocchi di ghiaccio.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti